Film al cinema questa settimana, dal 15 al 21 novembre 2018

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald, questa settimana al cinema

Diamo un’occhiata ai film da vedere al cinema questa settimana, ecco le uscite dal 15 al 21 novembre

Ecco il calendario dei film in uscita questa settimana, dal 15 al 21 novembre 2018. Film drammatici, commedie divertenti o romantiche, thriller e film di fantascienza per piangere, sognare, ridere o riflettere. Vediamo quali sono le prossime uscite nei cinema italiani.

Film in uscita giovedì 15 novembre 2018

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

Regia di David Yates. Un film con Eddie Redmayne, Katherine Waterston, Dan Fogler, Alison Sudol, Ezra Miller. New York, 1927. Sono passati pochi mesi dalla cattura da parte del MACUSA del perfido e potente Grindelwald e, come da minaccia, il Mago Oscuro sfugge presto alla detenzione, nel corso di una sequenza aerea che stabilisce da subito le caratteristiche dello spettacolo visivo che sta per seguire: vertiginoso, inquieto e acrobatico. A distanza di un anno da “Animali Fantastici e dove trovarli”, arriva un nuovo capitolo del fortunato spinoff sul magico mondo del mago di Hogwarts. È il capitolo in cui ci si lascia definitivamente alle spalle il tempo della favola e del disimpegno, non è più tempo di incertezze e allusioni.

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

Regia di Peter Berg. Un film d’azione con Mark Wahlberg, Lauren Cohan, Iko Uwais, John Malkovich, Ronda Rousey, Terry Kinney. Jimmy Silva è un agente dell'intelligence statunitense con un problema di controllo della rabbia. Quando lui e il suo team sono a caccia di una partita di cesio radioattivo nel sud-est asiatico, si consegna a loro Li Noor, disposto a consegnare il cesio in cambio di asilo politico. Un action che guarda al nuovo canone di “The Raid” ma si incaglia in una costruzione artificiosa.

Summer

Regia di Kirill Serebrennikov. Un film con Teo Yoo, Irina Starshenbaum, Roman Bilyk. Viktor incontra la prima volta Mike e Natasha, un giorno d'estate. Mike ha già una discreta notorietà come cantante e una passione messianica per la musica rock - Beatles, Iggy Pop, Blondy, Lou Reed, Bowie- che la Russia sovietica cerca di tenere fuori dalla porta. Kirill Serebrennikov racconta gli esordi di Viktor Coj e dei Kino, la più importante rock band russa degli anni Ottanta, oggetto di un culto vastissimo, per quanto semisconosciuto fuori dall'Unione Sovietica.

Cosa fai a Capodanno?

Un gruppetto di scambisti decide di trascorrere la notte di Capodanno in una baita di montagna. Ecco in arrivo due sposini in cerca di emozioni forti, un ex politico confinato su una sedia a rotelle accompagnato da una giovane dark, e una matura signora altoborghese insieme ad un ragazzo che, per età, potrebbe essere suo figlio. Regia di Filippo Bologna. Un film con Luca Argentero, Ilenia Pastorelli, Alessandro Haber, Vittoria Puccini, Isabella Ferrari. Una location, una commedia corale e uno degli sceneggiatori di “Perfetti Sconosciuti” al suo debutto come regista. E un cast di livello, da Argentero e Haber a Isabella Ferrari, Vittoria Puccini, Riccardo Scamarcio e Ilenia Pastorelli.

Widows - Eredità criminale

Veronica Rawlins è sposata a Harry e con lui ha ancora una relazione appassionata e sensuale, ma Harry muore durante un colpo, perpetrato ai danni del gangster nero Jamal Manning, che sta cercando di entrare in politica. Regia di Steve McQueen, con Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Cynthia Erivo, Colin Farrell. Il film è tratto da una importante miniserie televisiva inglese del 1983, che ebbe poi una prosecuzione nel 1985 e uno spin-off nel 1995 intitolato “She's Out”. Il regista Steve McQueen ha voluto assolutamente la nera Viola Davis, cui ha consigliato di non addomesticare la naturalezza dei suoi capelli crespi e il film ha preso un taglio diverso, più multietnico.

Chesil Beach - Il segreto di una notte

Regia di Dominic Cooke. Un film con Saoirse Ronan, Billy Howle, Anne-Marie Duff, Lionel Mayhew, Emily Watson. Inghilterra, 1962. Edward Mayhew e Florence Ponting hanno appena detto 'sì', la loro vita coniugale può cominciare. A passeggio sulla spiaggia di Chesil Beach, marito e moglie raggiungono la camera di un hotel della costa dove si ritrovano soli, vergini uno di fronte all'altro e in attesa di consumare l'amore. Adattamento del romanzo omonimo di Ian McEwan, “Chesil Beach” è un dramma sentimentale sull'incomprensione, un dialogo tra sordi e le sue brutali conseguenze.

Red Land (Rosso Istria)

Estate del 1943. Il 25 luglio Mussolini viene arrestato e l'8 settembre l'Italia firma l'armistizio separato con gli angloamericani che condurrà al caos. L'esercito non sa più chi è il nemico e chi l'alleato. Il dramma si trasforma in tragedia per i soldati abbandonati a se stessi nei teatri di guerra ma anche e soprattutto per le popolazioni civili Istriane, Fiumane, Giuliane e Dalmate, che si trovano ad affrontare un nuovo nemico: i partigiani di Tito che avanzano in quelle terre, spinti da una furia anti-italiana. Un film drammatico con Selene Gandini, Franco Nero, Geraldine Chaplin, Sandra Ceccarelli, Romeo Grebensek diretto da Maximiliano Hernando Bruno. Maximiliano Hernando Bruno è riuscito a trovare in buona misura la chiave giusta per raccontare quei giorni e quelle vicende, per adempiere ad uno dei molteplici compiti del cinema: fare memoria.

In guerra

Regia di Stéphane Brizé. Un film con Vincent Lindon, Mélanie Rover, Jacques Borderie, David Rey, Olivier Lemaire. La fabbrica Perrin, specializzata in apparecchiature automobilistiche dove lavorano 1100 dipendenti, firma un accordo nel quale viene chiesto ai dirigenti e ai lavoratori uno sforzo salariale per salvare l'azienda. Il sacrificio prevede, in cambio, la garanzia dell'occupazione per almeno i successivi 5 anni. Due anni dopo l'azienda annuncia di voler chiudere. Ma i lavoratori si organizzano, guidati dal portavoce Laurent Amédéo, per difendere il proprio lavoro. Una perfetta interazione tra un attore di pregio come Lindon e interpreti non professionisti. La sceneggiatura è estremamente precisa, nulla è stato affidato al caso eppure l'esito finale è di una naturalezza straordinaria.

Styx

Una dottoressa decide di prendersi una pausa dal lavoro e di salpare in solitaria sulla sua barca a vela da Gibilterra ad un’isola incontaminata nell’Oceano Pacifico. Il suo viaggio sembra scorrere serenamente finché, dopo una brutta tempesta, si imbatte in un peschereccio arenato pieno di profughi africani in grave difficoltà. Regia di Wolfgang Fischer. Un film con Susanne Wolff, Gedion Wekesa Oduor, Alexander Beyer, Inga Birkenfeld. Le immagini del film sono affascinanti e l’assenza di dialoghi aumenta le suggestioni di questa sfida alla natura incontaminata; ma un’avventura così estrema è destinata a celare qualcosa di più profondo.

Non dimenticarmi - Don’t forget me

Tom, anoressica e cinica, è ricoverata in una clinica per disturbi alimentari. Neil, psicotico e sensibile, va e viene da un ospedale psichiatrico. Lei nasconde il cibo e cerca di evadere, lui compra una tuba nuova e cerca un gruppo in cui suonarla. Diplomato al conservatorio di Amsterdam, dove è cresciuto, Neil incontra Tom durante una visita fortuita, fanno sesso sbrigativo, fuggono dalla finestra ed errano senza meta per le strade di Tel Aviv. Regia di Ram Nehari. Un film con Moon Shavit, Nitai Gvirtz, Eilam Wolman, Rona Lipaz-Michael, Lee Everett. Opera prima di Ram Nehari, il film è il singolare incontro di un candido e di una narcisista. È una commedia nera abitata da due protagonisti decisamente folli e naturalmente comici, sganciati dall’altro, alla deriva.

Oscar alla lezione

Regia di Marco Serra Degani. Un film con Amato D'Auria, Petra Giommarelli, Rocco Baldassini, Ivano Marescotti, Mariantonietta Mazzeo. Tre giovani universitari convivono in un appartamento molto vicino al centro di Bologna. Carlo e Valeria sono amici intimi sin da bambini; lui studia recitazione e lei psicologia. Marcello, il terzo inquilino, studia invece per diventare regista cinematografico e ha un rapporto di grande amicizia con entrambi. Un film delicato e intimo.

Film in uscita domenica 18 novembre 2018

Almost nothing - Cern: la scoperta del futuro

Regia di Anna de Manincor, Zimmer Frei. Nel palazzo della conoscenza non ci sono molte risposte. Tante sono invece le domande e le ammissioni di ignoranza. Se non fosse così, se non ci fosse un così vasto bisogno di ricercare, scoprire e capire ciò che ancora non conosciamo, non avrebbe senso alcuno l'esistenza del CERN, l'organizzazione europea per la ricerca nucleare, il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle. Il documentario, attraverso le voci di alcuni protagonisti dell'organizzazione, racconta anche la sfida democratica imposta dal progetto stesso, la forte competizione che si annida al suo interno, le tante storie di occasioni mancate, sognate, sfiorate.

Film in uscita martedì 20 novembre 2018

Twilight

Regia di Catherine Hardwicke. Un film con Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Billy Burke, Peter Facinelli. Quando sua madre si accompagna con un altro uomo, Bella decide di andare a vivere con il padre, nella piovosa cittadina di Forks. Nel nuovo liceo incontra Edward Cullen, un ragazzo schivo, diverso da ogni altro. Edward ha 17 anni come lei, solo che ce li ha dal 1918. È un vampiro, che però ha scelto, insieme con la sua famiglia, di non bere sangue umano ma solo animale. Bella e Edward si innamorano perdutamente, ma l'odore di lei scatena la sete di James, un vampiro nemico e niente affatto vegetariano. “Twilight” torna al cinema a 10 anni dall'uscita del primo film della saga.

Penguin Highway

Aoyama ha dieci anni ed è uno studente serio e diligente che ha un modo tutto suo di vedere e conoscere il mondo: tiene dei quaderni su cui annota quotidianamente le sue osservazioni, i suoi esperimenti e le sue esplorazioni. Un giorno alcuni pinguini compaiono improvvisamente nella città in cui vive. Tratto dal romanzo di Tomihiko Morimi che ha conquistato la critica vincendo il prestigioso Japan SF Grand Prize, “Penguin Highway” è il nuovo inventivo lungometraggio di Hiroyasu Ishida.

Vinilici

A settanta anni esatti dalla nascita del disco in vinile, il docufilm Vinilici vuole indagare sul ritrovato interesse per la musica su vinile in Italia. I dischi in vinile, infatti, non sono più acquistati solo dai collezionisti ma anche da una nuova e più ampia schiera di appassionati di diverse età. Regia di Fulvio Iannucci, con testimonianze di Renzo Arbore, Claudio Coccoluto, Elio e le Storie Tese, Renato Marengo, Mogol, Giulio Cesare Ricci, Red Ronnie, Lino Vairetti, Bruno Venturini, Carlo Verdone ed altri ancora.