Neill Blomkamp dirigerà Robocop Returns

Robocop
Robocop

Il poliziotto-cyborg tornerà presto su grande schermo in un sequel diretto dal regista sudafricano, autore del cult District 9, di Elysium e Humandroid e beniamino degli amanti di fantascienza.

Robocop, film di fantascienza del 1987 diretto da Paul Verhoeven e interpretato da Peter Weller, è considerato tutt’oggi un classico del cinema di genere, capace di riscrivere le regole del gioco instillando su schermo una dose di violenza inusuale per l’epoca. Il remake del 2014, diretto da Jose Padilla e con Joel Kinnaman come protagonista, non era riuscito a risultare altrettanto significativo. Questo significa che il franchise dedicato al poliziotto-cyborg è defunto? Niente affatto!


È infatti stato confermato l’avvio della fase di preproduzione di Robocop Returns, reboot che si dimentica della versione del 2014 per ritornare alle origini e riportare lo spirito del primo Robocop al cinema. Alla regia, un aficionado dei fan della fantascienza, ovvero il sudafricano Neill Blomkamp, l’uomo dietro al cult District 9, la pellicola con Sharlto Copley che immaginava lo sbarco di una colonia di alieni, ribattezzati “gamberoni”, alle porte di Cape Town, dove si stabilivano in quella che diventava una sorta di bidonville, tenuti a debita distanza dalla popolazione umana.


Neill Blomkamp, tra l’altro, non è nuovo a operazioni di questo tipo, perché per un certo periodo sembrava che avrebbe rimesso mano a un’altra celebre saga sci-fi, quella di Alien creata da Ridley Scott. Quello che doveva essere il quinto film sugli xenomorfi, progetto che tra l’altro aveva suscitato l’entusiasmo della protagonista storica della serie Sigourney Weaver, è però stato dichiarato ufficialmente defunto dallo stesso Scott.


Per chi non se lo ricordasse o non avesse mai visto il film, il Robocop originale si ambientava in un futuro distopico in cui Detroit era in preda alla violenza. Quasi ucciso durante una missione, l’integerrimo agente Alex Murphy veniva salvato in extremis e dotato di un corpo da cyborg, diventando di fatto un superpoliziotto in grado di rispondere ai criminali con la loro stessa brutalità.


Ancora non si sa chi interpreterà il protagonista nel reboot di Robocop (la cui sceneggiatura è in fase di riscrittura da parte di Justin Rhodes), né è chiaro quando cominceranno le riprese. Il fatto però che Blomkamp sia collegato al progetto costituisce un notevole fattore di interesse per tutti gli appassionati di sci-fi.