Il lato oscuro della Rete, quando l’app è assassina

Il lato oscuro della Rete
Il lato oscuro della Rete

Mercoledì 14 marzo alle 21 va in onda in prima tv su Sky Cinema Max il thriller tecnologico che racconta di una giovane programmatrice alle prese con misteriosi omicidi.

Di solito, quando si parla di killer app, si intende un’applicazione che raggiunge un successo estremo, favorendo la diffusione di una certa tecnologia. Ma nel caso de Il lato oscuro della Rete, techno-thriller in onda in prima tv mercoledì 14 marzo alle 21 su Sky Cinema Max (canale 312), il termine può essere preso in senso molto letterale.

Nella pellicola diretta da Tommaso Cardile, due giovani brillanti, Jessie e Mateo, stanno lavorando a una app innovativa. La prima scopre però che il suo collega ha concluso una transazione milionaria utilizzando la sua carta di credito e decide di vendicarsi.

Dopo avere hackerato l’applicazione, Jessie inserisce una nuova lista denominata “Nemici”, in cima alla quale mette proprio il nome di Mateo. Il giorno dopo, però, questi viene trovato morto e Jessie viene interrogata dalla polizia. 

Quando altri utenti di questo “antisocial network” cominciano a morire, la posizione di Jessie si fa decisamente complicata. La ragazza decide allora di indagare in prima persona su questi omicidi, nella speranza di trovare il vero killer.

Una prima tv che promette emozioni e alta tensione, grazie a un tema molto attuale come quello delle app e dei social network. L’appuntamento con la “killer app” de Il lato oscuro della Rete è il 14 marzo su Sky Cinema Max.