Indiana Jones alla scoperta di Sky Cinema Collection

Inserire immagine
Indiana Jones e l'ultima crociata

Il 6 gennaio su Sky Cinema Collection, il canale 304 di Sky dedicato alle grandi maratone cinematografiche, tocca all’intrepido archeologo Indiana Jones: in un’unica giornata vanno in onda tutti e quattro i film che lo vedono protagonista.

Dopo Aldo, Giovanni e Giacomo e Il padrino, continuano gli appuntamenti d’eccezione su Sky Cinema Collection, il canale 304 di Sky che fino al 10 gennaio dedicherà la sua programmazione a una serie di grandi maratone cinematografiche. Mercoledì 6 gennaio è la volta di… beh, provate a indovinare: ha la frusta, il cappello fedora e la giacca di pelle, ed è tanto coraggioso quanto affascinante. Esatto, è proprio lui, l’archeologo-avventuriero Indiana Jones!

 

In un’unica giornata andranno in onda tutti e quattro i film finora a lui dedicati, a partire da Indiana Jones e l’arca perduta fino a Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Senza ovviamente dimenticare Indiana Jones e il tempio maledetto e Indiana Jones e l’ultima crociata.

 

La saga di Indy, l’archeologo incarnato dal bravo e simpatico Harrison Ford - di recente tornato in azione su grande schermo in Star Wars: Il risveglio della Forza in un altro suo mitico ruolo, quello di Han Solo - prende vita nel 1981. L’accenno a Han Solo non è casuale, perché a dare vita al personaggio è lo stesso genio che ha portato l’universo di Star Wars su grande schermo, ovvero George Lucas.

 

Se però in Star Wars Lucas aveva diretto in prima persona Harrison Ford, questa volta si affida a un caro amico, nonché uno dei registi più quotati dell’epoca… e di oggi. Alla regia di Indiana Jones e l’arca perduta, così come dei tre capitoli successivi, c’è infatti Steven Spielberg, che riesce a dare un tocco in più ai film di Indiana Jones, facendoli entrare di diritto nella storia del cinema.

 

Nazisti amanti dell’occulto, sanguinari thug, altri nazisti amanti dell’occulto (era un po’ la loro fissa)… di cattivoni coi fiocchi Indiana Jones ne incrocia davvero di tutti i tipi. Per non parlare delle meraviglie cui si ritrova a dare la caccia: artefatti biblici, teschi alieni, il leggendario Sacro Graal. E dall’Egitto al Nepal, dall’India al Perù, le sue ricerche lo portano letteralmente in giro per il mondo. 

 

Le avventure di Indiana Jones, non tutti lo sanno, traggono ispirazione da una fonte illustre: stiamo parlando di altre avventure, quelle di Paperone, Paperino e soci disegnate dal leggendario fumettista americano Carl Barks. Le atmosfere e le vicende di quelle storie, infatti, sono servite da base a Lucas e Spielberg per dare vita alle peripezie di Indy. Siete pronti a indossare il vostro fedora d’ordinanza e godervi lo spettacolo? Allora l’appuntamento è il 6 gennaio su Sky Cinema Collection!

 

Dopo Aldo, Giovanni e Giacomo e Il padrino, continuano gli appuntamenti d’eccezione su Sky Cinema Collection, il canale 304 di Sky che fino al 10 gennaio dedicherà la sua programmazione a una serie di grandi maratone cinematografiche. Mercoledì 6 gennaio è la volta di… beh, provate a indovinare: ha la frusta, il cappello fedora e la giacca di pelle, ed è tanto coraggioso quanto affascinante. Esatto, è proprio lui, l’archeologo-avventuriero Indiana Jones!

 

In un’unica giornata andranno in onda tutti e quattro i film finora a lui dedicati, a partire da Indiana Jones e l’arca perduta fino a Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Senza ovviamente dimenticare Indiana Jones e il tempio maledetto e Indiana Jones e l’ultima crociata.

 

La saga di Indy, l’archeologo incarnato dal bravo e simpatico Harrison Ford - di recente tornato in azione su grande schermo in Star Wars: Il risveglio della Forza in un altro suo mitico ruolo, quello di Han Solo - prende vita nel 1981. L’accenno a Han Solo non è casuale, perché a dare vita al personaggio è lo stesso genio che ha portato l’universo di Star Wars su grande schermo, ovvero George Lucas.

 

Se però in Star Wars Lucas aveva diretto in prima persona Harrison Ford, questa volta si affida a un caro amico, nonché uno dei registi più quotati dell’epoca… e di oggi. Alla regia di Indiana Jones e l’arca perduta, così come dei tre capitoli successivi, c’è infatti Steven Spielberg, che riesce a dare un tocco in più ai film di Indiana Jones, facendoli entrare di diritto nella storia del cinema.

 

Nazisti amanti dell’occulto, sanguinari thug, altri nazisti amanti dell’occulto (era un po’ la loro fissa)… di cattivoni coi fiocchi Indiana Jones ne incrocia davvero di tutti i tipi. Per non parlare delle meraviglie cui si ritrova a dare la caccia: artefatti biblici, teschi alieni, il leggendario Sacro Graal. E dall’Egitto al Nepal, dall’India al Perù, le sue ricerche lo portano letteralmente in giro per il mondo. 

 

Le avventure di Indiana Jones, non tutti lo sanno, traggono ispirazione da una fonte illustre: stiamo parlando di altre avventure, quelle di Paperone, Paperino e soci disegnate dal leggendario fumettista americano Carl Barks. Le atmosfere e le vicende di quelle storie, infatti, sono servite da base a Lucas e Spielberg per dare vita alle peripezie di Indy. Siete pronti a indossare il vostro fedora d’ordinanza e godervi lo spettacolo? Allora l’appuntamento è il 6 gennaio su Sky Cinema Collection!