Cenerentola, video-confronto fra il cartone e il film di Branagh

Inserire immagine

Dal ballo con il principe alla fuga lungo le scale, passando per i tic dei personaggi più noti, il live-action Disney (in onda in prima visione il 25 Dicembre su Sky Cinema 1) contiene decine di riferimenti al cartone. Ecco quali sono, in questo trailer montato con le immagini del film originale

Dall’Alice in Wonderland dark di Tim Burton all’immaginifico Grande e potente Oz di Sam Raimi, fino all’elegantissima Cenerentola di Kenneth Branagh (in prima visione il prossimo 25 Dicembre su Sky Cinema 1), i live-action dialogano sempre con il cartone originale da cui prendono spunto. Per quanto possano cambiare gusti, ambientazioni e, a volte, anche i personaggi, questo dialogo non si ferma solo alle citazioni d’autore, ma spesso è un gioco virtuosistico a creare le stesse riprese, luci e movimenti dei cartoni disegnati decenni e decenni fa.

Una bella riprova ci arriva dal trailer di Cenerentola di Branagh che è stato interamente montato a partire dalle immagini del cartone. Ecco quindi Lily James/Ella spostare il bucato con la stessa stanchezza della Cenerentola del 1950. O, ancora, Cate Banchett avanzare perfidamente come la Lady Tremaine animata dai Walt Disney Studios. E il principe azzurro Richard Madden restare abbagliato alla visione della Principessa come il Prince Charming disegnato da Eric Larson. Dalla scena del ballo alla fuga lungo la scalinata, fino alla comparsa della Fata Madrina, i riferimenti incrociati sono decine. E per gli appassionati della prima e della più recente Cenerentola è un vero piacere vedere le due sequenze affiancate, così come ha fatto di recente la stessa Disney pubblicando questo trailer.



In un altro video realizzato sempre da Disney, il regista Kenneth Branagh e lo sceneggiatore Chris Weitz, insieme agli attori Lily James e Richard Madden, svelano quali sono le influenze del cartone che, più o meno consapevolmente, hanno ispirato la nuova pellicola.



Dall’Alice in Wonderland dark di Tim Burton all’immaginifico Grande e potente Oz di Sam Raimi, fino all’elegantissima Cenerentola di Kenneth Branagh (in prima visione il prossimo 25 Dicembre su Sky Cinema 1), i live-action dialogano sempre con il cartone originale da cui prendono spunto. Per quanto possano cambiare gusti, ambientazioni e, a volte, anche i personaggi, questo dialogo non si ferma solo alle citazioni d’autore, ma spesso è un gioco virtuosistico a creare le stesse riprese, luci e movimenti dei cartoni disegnati decenni e decenni fa.

Una bella riprova ci arriva dal trailer di Cenerentola di Branagh che è stato interamente montato a partire dalle immagini del cartone. Ecco quindi Lily James/Ella spostare il bucato con la stessa stanchezza della Cenerentola del 1950. O, ancora, Cate Banchett avanzare perfidamente come la Lady Tremaine animata dai Walt Disney Studios. E il principe azzurro Richard Madden restare abbagliato alla visione della Principessa come il Prince Charming disegnato da Eric Larson. Dalla scena del ballo alla fuga lungo la scalinata, fino alla comparsa della Fata Madrina, i riferimenti incrociati sono decine. E per gli appassionati della prima e della più recente Cenerentola è un vero piacere vedere le due sequenze affiancate, così come ha fatto di recente la stessa Disney pubblicando questo trailer.



In un altro video realizzato sempre da Disney, il regista Kenneth Branagh e lo sceneggiatore Chris Weitz, insieme agli attori Lily James e Richard Madden, svelano quali sono le influenze del cartone che, più o meno consapevolmente, hanno ispirato la nuova pellicola.