International Migrants Day, Sky Cinema Cult offre una giornata a tema

Inserire immagine
Marion Cotillard protagonista di "C'era una volta a New York" (foto Getty)

Venerdì 18 dicembre è una giornata speciale, è la giornata dell’International Migrants Day: Sky Cinema Cult propone una serie di film a tema, destinati a sensibilizzare sull'argomento dei migranti

E' una giornata speciale quella del 18 dicembre. E dunque in modo speciale va celebrata. In occasione dell’International Migrants Day, che cade proprio il 18 dicembre, Sky Cinema Cult propone una serie di film a tema, destinati a sensibilizzare sull'argomento dei migranti. A qualunque latitudine e longitudine.

Si parte con Marina, che racconta la vera storia del musicista Rocco Granata, costretto a emigrare con la famiglia dalla Calabria al Belgio: trascorrere la giovinezza nelle miniere, dove il padre lavora, ma lui ha la passione per la musica e dunque (in)segue il suo destino che lo porta a una fama mondiale proprio con Marina, la canzone che è il titolo del film.

Si prosegue con la storia del giovane e solitario Kiko, figlio di una donna Filippina che convive con uno sfruttatore di manodopera clandestina in Se chiudo gli occhi non sono più qui: Kiko ha 16 anni e una forte passione per l'astronomia, trasmessagli dal padre, morto in un incidente stradale. Vive con la madre filippina, Marilou, e il suo nuovo compagno, Ennio, un caporale che gestisce cantieri edili, sfruttando manodopera clandestina. Il patrigno vuole portarlo in cantiere ma l'incontro con Ettore, professore in pensione, cambia il corso della vita.

Alle 16.55 c'è la commedia Almanya - La mia famiglia va in Germania, un viaggio nostalgico, romantico ma anche carico di tensioni, che accompagna una famiglia Turca, residente in Germania da tre generazioni, nel suo ritorno verso la terra natale. Alle 18.40 c'è Welcome, la drammatica storia di un giovane emigrato che tenta la disperata impresa di attraversare la Manica a nuoto per poter raggiungere l’Inghilterra. Ambientato a Calais ha come protagonisti Simon Calmat, un ex campione olimpionico di nuoto, e Bilal Kayani, immigrato curdo-iracheno. Amore e desiderio di rivalsa, lotta per la dignità umana e sociale in questo film che è stato candidato a Cannes.

In prima serata viaggiamo nella New York degli anni '20 con C'era una volta a New York, con una splendida Marion Cotillard nei panni di una clandestina polacca raggirata da un uno showman che la porta sulla strada della prostituzione anziché su quella della redenzione. Che in questo caso si chiama libertà. Infine, in seconda serata, c'è L'ospite inatteso, una a delicata storia di amicizia e solidarietà con Richard Jenkins. Il professore di economia Walter Vale, rimasto vedovo, insegna senza più stimoli. Quando sostituisce un collega a una conferenza a New York scopre situazioni che non credeva reali, che dapprima lo inquietano ma poi prende una svolta inattesa.  

E' una giornata speciale quella del 18 dicembre. E dunque in modo speciale va celebrata. In occasione dell’International Migrants Day, che cade proprio il 18 dicembre, Sky Cinema Cult propone una serie di film a tema, destinati a sensibilizzare sull'argomento dei migranti. A qualunque latitudine e longitudine.

Si parte con Marina, che racconta la vera storia del musicista Rocco Granata, costretto a emigrare con la famiglia dalla Calabria al Belgio: trascorrere la giovinezza nelle miniere, dove il padre lavora, ma lui ha la passione per la musica e dunque (in)segue il suo destino che lo porta a una fama mondiale proprio con Marina, la canzone che è il titolo del film.

Si prosegue con la storia del giovane e solitario Kiko, figlio di una donna Filippina che convive con uno sfruttatore di manodopera clandestina in Se chiudo gli occhi non sono più qui: Kiko ha 16 anni e una forte passione per l'astronomia, trasmessagli dal padre, morto in un incidente stradale. Vive con la madre filippina, Marilou, e il suo nuovo compagno, Ennio, un caporale che gestisce cantieri edili, sfruttando manodopera clandestina. Il patrigno vuole portarlo in cantiere ma l'incontro con Ettore, professore in pensione, cambia il corso della vita.

Alle 16.55 c'è la commedia Almanya - La mia famiglia va in Germania, un viaggio nostalgico, romantico ma anche carico di tensioni, che accompagna una famiglia Turca, residente in Germania da tre generazioni, nel suo ritorno verso la terra natale. Alle 18.40 c'è Welcome, la drammatica storia di un giovane emigrato che tenta la disperata impresa di attraversare la Manica a nuoto per poter raggiungere l’Inghilterra. Ambientato a Calais ha come protagonisti Simon Calmat, un ex campione olimpionico di nuoto, e Bilal Kayani, immigrato curdo-iracheno. Amore e desiderio di rivalsa, lotta per la dignità umana e sociale in questo film che è stato candidato a Cannes.

In prima serata viaggiamo nella New York degli anni '20 con C'era una volta a New York, con una splendida Marion Cotillard nei panni di una clandestina polacca raggirata da un uno showman che la porta sulla strada della prostituzione anziché su quella della redenzione. Che in questo caso si chiama libertà. Infine, in seconda serata, c'è L'ospite inatteso, una a delicata storia di amicizia e solidarietà con Richard Jenkins. Il professore di economia Walter Vale, rimasto vedovo, insegna senza più stimoli. Quando sostituisce un collega a una conferenza a New York scopre situazioni che non credeva reali, che dapprima lo inquietano ma poi prende una svolta inattesa.