Facce da cult: Sergio Castellitto

Inserire immagine
Sergio Castellitto

Il consueto appuntamento di Sky Cinema Cult con gli interpreti di spicco del cinema italiano e internazionale, questo mese è dedicato all’attore e regista Sergio Castellitto, protagonista della nuova stagione della serie targata Sky In Treatment. Appuntamento domenica 22 novembre a partire dalle 12.20 con il grande cocomero e a seguire La buca e L'uomo delle stelle

Lo scorso 18 agosto Sergio Castellitto ha compiuto 62 anni. All'apparenza sembrano abbastanza per un attore ma nella realtà, per questo poliedrico  artista che domina la scena italiana e internazionale da più di 30 anni, non appaiono un vero ostacolo visto la mole di progetti che continua a sfornare. Si è definito "un attore cerniera" nel senso che è riuscito, nel corso della sua carriera, a lavorare con i mostri sacri del cinema italiano come Monicelli, Scola, Ferreri, ma ha avuto la fortuna (e il merito)  di esaltarsi come attore anche con i colleghi della sua generazione, come Bellocchio, Virzì, la Archibugi, Salvatores. E non solo: attore e regista sia cinematografico che teatrale, sceneggiatore, doppiatore è da più di 27 anni marito di Margereth Mazzantini, la scrittrice con cui ha dato vita a una coppia non solo nei sentimenti (con tanto di quattro figli), ma anche sul lavoro, avendo diretto, sceneggiato e interpretato due dei suoi romanzi di maggior successo: Non ti muovere (2004) e Venuto al mondo (2012).
 

Naturalmente il suo talento lo ha espresso in tutti i campi dello spettacolo: per la tv ha  interpretando personaggi come Fausto Coppi, Padre Pio e non ultimo in ordine di importanza il dottor Mari nella serie tv In Treatment (la seconda stagione è in arrivo dal 23 novembre su Sky Atlantic). 135 episodi in cui Castellitto nei panni di un psicanalista sensibile e a tratti incerto cerca di mettere ordine nella vita dei suoi pazienti e anche nella sua.
 

La tv ma naturalmente anche il cinema. Sergio Castellitto sarà il protagonista del consueto appuntamento di Sky Cinema Cult con gli interpreti di spicco del cinema italiano e internazionale. Si parte alle 12.20 con il terzo lungometraggio di Francesca Archibugi, Il grande cocomero, tratto dalla storia vera di Marco Lombardo Radice, neuropsichiatra infantile innovativo; segue alle 14.00 la commedia grottesca La buca di Daniele Ciprì, dove l’attore interpreta un avvocato misantropo sempre alla ricerca di occasioni per arricchirsi, e chiude il capolavoro di Giuseppe Tornatore L'uomo delle stelle, dove lo ritroviamo nei panni di un regista imbroglione che organizza provini a pagamento, promettendo sogni di grandi carriere cinematografiche.

Lo scorso 18 agosto Sergio Castellitto ha compiuto 62 anni. All'apparenza sembrano abbastanza per un attore ma nella realtà, per questo poliedrico  artista che domina la scena italiana e internazionale da più di 30 anni, non appaiono un vero ostacolo visto la mole di progetti che continua a sfornare. Si è definito "un attore cerniera" nel senso che è riuscito, nel corso della sua carriera, a lavorare con i mostri sacri del cinema italiano come Monicelli, Scola, Ferreri, ma ha avuto la fortuna (e il merito)  di esaltarsi come attore anche con i colleghi della sua generazione, come Bellocchio, Virzì, la Archibugi, Salvatores. E non solo: attore e regista sia cinematografico che teatrale, sceneggiatore, doppiatore è da più di 27 anni marito di Margereth Mazzantini, la scrittrice con cui ha dato vita a una coppia non solo nei sentimenti (con tanto di quattro figli), ma anche sul lavoro, avendo diretto, sceneggiato e interpretato due dei suoi romanzi di maggior successo: Non ti muovere (2004) e Venuto al mondo (2012).
 

Naturalmente il suo talento lo ha espresso in tutti i campi dello spettacolo: per la tv ha  interpretando personaggi come Fausto Coppi, Padre Pio e non ultimo in ordine di importanza il dottor Mari nella serie tv In Treatment (la seconda stagione è in arrivo dal 23 novembre su Sky Atlantic). 135 episodi in cui Castellitto nei panni di un psicanalista sensibile e a tratti incerto cerca di mettere ordine nella vita dei suoi pazienti e anche nella sua.
 

La tv ma naturalmente anche il cinema. Sergio Castellitto sarà il protagonista del consueto appuntamento di Sky Cinema Cult con gli interpreti di spicco del cinema italiano e internazionale. Si parte alle 12.20 con il terzo lungometraggio di Francesca Archibugi, Il grande cocomero, tratto dalla storia vera di Marco Lombardo Radice, neuropsichiatra infantile innovativo; segue alle 14.00 la commedia grottesca La buca di Daniele Ciprì, dove l’attore interpreta un avvocato misantropo sempre alla ricerca di occasioni per arricchirsi, e chiude il capolavoro di Giuseppe Tornatore L'uomo delle stelle, dove lo ritroviamo nei panni di un regista imbroglione che organizza provini a pagamento, promettendo sogni di grandi carriere cinematografiche.