Al Box Office italiano vincono Diego Abatantuono e i Belli di papà

Inserire immagine

Il botteghino sorride ai Bamboccioni. Infatti al suo esordio, Belli di Papà, la commedia firmata da Guido Chiesa e intepretata da Diego Abatantuono balza al primo posto. Medaglia d'argento per la new entry The Last Witch Hunter - L'ultimo cacciatore di streghe, fanta-action con Vin Diesel

La commedia Belli di papà di Guido Chiesa, con un ingombrante Diego Abatantuono diffidente genitore rispetto ai suoi figli bamboccioni, vola, al suo esordio in sala, al primo posto con 1.475.940 scalzando Io che amo solo te film di Marco Ponti che scende al terzo (892.000).


Tra le new entry, in una settima che forse ha risentito dell'effetto Halloween troviamo al secondo posto, l'action -movie-horror The Last Witch Hunter - L'ultimo cacciatore di streghe che incassa poco meno di Chiesa (1.351.000), ma e' primo per media copie (4.490 contro 3.081 di Belli di papa').


Al settimo, la commedia simil-horror tedesca per ragazzini da non far spaventare troppo Ghosthunters - Gli Acchiappafantasmi che si porta a casa 290.000 Euro.


Tengono bene Crimson Peak di Guillermo del Toro, che dalla quarta posizione passa alla quinta (543.000 Euro) e  Hotel Transylvania 2, che passa dal secondo al quarto con 741.000.


Suburra di Stefano Sollima cala invece dal terzo al sesto posto incassando 468.000 per un incasso complessivo alla terza settimana di 4.252.000.

Ancora una new entry al decimo posto.  Si tratta di Tutto puo' accadere a Broadway  commedia in stile hollywoodiano di Peter Bogdanovich. Da segnalare la media copie di due new entry per la loro ottima media copie. Ovvero Mustang opera prima della regista Deniz Gamze Erguven (18/mo) con una media copie 2.126 e La legge del mercato di Vincent Lindon (2.084).

Nel totale gli incassi toccano 8.895.216 con un -4% rispetto alla settimana precedente e un +16,04% rispetto a un anno fa.

La commedia Belli di papà di Guido Chiesa, con un ingombrante Diego Abatantuono diffidente genitore rispetto ai suoi figli bamboccioni, vola, al suo esordio in sala, al primo posto con 1.475.940 scalzando Io che amo solo te film di Marco Ponti che scende al terzo (892.000).


Tra le new entry, in una settima che forse ha risentito dell'effetto Halloween troviamo al secondo posto, l'action -movie-horror The Last Witch Hunter - L'ultimo cacciatore di streghe che incassa poco meno di Chiesa (1.351.000), ma e' primo per media copie (4.490 contro 3.081 di Belli di papa').


Al settimo, la commedia simil-horror tedesca per ragazzini da non far spaventare troppo Ghosthunters - Gli Acchiappafantasmi che si porta a casa 290.000 Euro.


Tengono bene Crimson Peak di Guillermo del Toro, che dalla quarta posizione passa alla quinta (543.000 Euro) e  Hotel Transylvania 2, che passa dal secondo al quarto con 741.000.


Suburra di Stefano Sollima cala invece dal terzo al sesto posto incassando 468.000 per un incasso complessivo alla terza settimana di 4.252.000.

Ancora una new entry al decimo posto.  Si tratta di Tutto puo' accadere a Broadway  commedia in stile hollywoodiano di Peter Bogdanovich. Da segnalare la media copie di due new entry per la loro ottima media copie. Ovvero Mustang opera prima della regista Deniz Gamze Erguven (18/mo) con una media copie 2.126 e La legge del mercato di Vincent Lindon (2.084).

Nel totale gli incassi toccano 8.895.216 con un -4% rispetto alla settimana precedente e un +16,04% rispetto a un anno fa.