Singing in the Rain al Lucca Comics & Games

Il nostro inviato speciale Pika Palindromo ci racconta il suo esordio a Lucca 2015 ,  in un crescendo di lampi,  tuoni e cosplayer. Nonostante il tempo poco clemente non sono mancate le emozioni: dall' Oculus del padiglione Sky che ci trasporta direttamnente  nel mondo di Gomorra-La serie, agli incontri con l'artista Karl Kopinsky (autore del manifesto ufficiale del festival)  e con Joe Dever, celebrato scrittore e autore di giochi, sino all'atteso concerto di Cristina D'Avena.

GUARDA IL VIDEO

Sono stati i tuoni a svegliarmi questa mattina.
Ho alzato le tapparelle e ho visto che la pioggia cadeva fitta sulla processione di ombrelli che vedevo muoversi verso le mura.
Per altre manifestazioni le condizioni climatiche avverse mentre potrebbero essere un problema ma per il Lucca Comics neanche si pone il problema.
Potrebbe abbattersi anche una bufera di neve e comunque non intimorirebbe in alcun modo gli appassionati.
Mentre i miei colleghi “facce da comics” intervistavano Karl Kopinsky, che ha disegnato il manifesto ufficiale, ho fatto un primo giro nelle strade e la cosa che subito mi ha colpito è l’entusiasmo delle persone.
C’è fermento nell’aria, un po’ quella sensazione che si prova dentro un parco divertimenti, tutti sono felici ed eccitati di scoprire le novità o conoscere i loro disegnatori preferiti.
In tarda mattinata ho raggiunto di nuovo i miei compagni che stavano intervistando Joe Dever e sono rimasto affascinato dalle sue parole, aveva negli occhi una felicità e uno stupore nel parlare dei suoi nuovi lavori che mi ha davvero colpito.
Finito questo momento mi sono ributtato nel fiume umano che si aggira per le vie della città, lasciandomi portare senza meta e immergendomi totalmente nel clima festoso.
C’è chi si ferma a scattare fotografie ai cosplayer più originali, chi rimane estasiato a guardare i disegnatori, delle persone anziane che guardano incuriosite quello che succede intorno a loro.
Da appassionato di tecnologia sono andato nel padiglione Sky e mi sono divertito a guardare le persone provare l’oculus, ci si può immergere nella serie Gomorra con questa realtà virtuale.
Di sicuro l’evento cardine della giornata sarà il grande concerto di Cristina D’Avena, già dal primo pomeriggio le persone hanno cominciato ad avvicinarsi al palco e c’è molta attesa e fermento.
Quindi vi lascio i miei saluti e vado a gustarmi il concerto così domani potrò dirvi tutto quello che è successo!