Fratelli unici... fratelli coltelli

Inserire immagine
Raoul Bova e Luca Argentero in Fratelli unici

Lunedì 12 ottobre alle 21.10 va in prima tv su Sky Cinema 1 HD Fratelli unici, con Raoul Bova e Luca Argentero accomunati dal sangue ma distinti dal carattere. Da I gemelli ad Adaptation, non è la prima volta che al cinema si può parlare di rivalità fraterna.

Lunedì 12 ottobre alle 21.10 su Sky Cinema 1 HD va in onda in prima tv Fratelli unici, commedia diretta da Alessio Maria Federici. Nel film, Raoul Bova e Luca Argentero sono Pietro e Francesco, due fratelli che si detestano, ma si ritrovano uniti quando il primo perde la memoria e buona parte delle facoltà mentali in seguito a un incidente. Il loro rapporto fraterno sembra un disastro, ma il cinema ci ha insegnato che c'è di peggio: ecco qualche esempio.

 

Non potrebbero essere più diversi i fratelli interpretati da Nicolas Cage ne Il ladro di orchidee di Spike Jonze. In questo metafilm scritto da Charlie Kaufman sul processo di scrittura di uno script per il cinema, uno sceneggiatore proprio di nome Charlie si trova in crisi nell'adattare un libro per il grande schermo. Il risultato finale sarà completamente stravolto dal gemello Donald, aspirante sceneggiatore, che trasforma sia il film che il film nel film in un improbabile action thriller.

 

Visto che si parla di gemelli, impossibile non tirare in causa... I gemelli, storica commedia anni '80 in cui Arnold Schwarzenegger e Danny De Vito sono i fratelli più improbabili e mal assortiti che si siano visti su grande schermo. Non va meglio a Ed Norton in Fratelli in erba, in cui interpreta sia un posato insegnante di filosofia che uno scapestrato coltivatore di marijuana.

 

Fin qui, quantomeno, i fratelli in questione non cercano di scannarsi. Ne Il padrino parte II, tanto per scomodare un film leggendario, Al Pacino nei panni di Michael Corleone deve vedersela col fratello traditore Fredo. E in Thor, il supereroe figlio di Odino si vede muovere battaglia proprio dal fratello adottivo Loki.

 

Non va meglio nemmeno nei cartoni per bambini: basti pensare a un classico come Il re leone della Disney, in cui il padre di Simba, Mufasa, viene eliminato dal fratello minore invidioso, il perfido Scar. E non si salvano neppure i fratellastri, come dimostra Fratellastri a 40 anni, in cui John C. Reilly e Will Ferrell sono due bamboccioni quarantenni costretti a convivere quando i rispettivi genitori si risposano.

 

Insomma, bastano pochi esempi per capire che il grande schermo non lascia spazio a interpretazioni: il detto "fratelli coltelli" è proprio vero. Ma c'è sempre la speranza di sistemare le cose. Lo vedrete in Fratelli unici, in prima tv su Sky Cinema!