Fratelli unici, le curiosità sul film

Inserire immagine
Luca Argentero e Raoul Bova in Fratelli unici

Lunedì 12 ottobre alle 21.10 va in onda in prima tv su Sky Cinema 1 HD Fratelli unici, commedia con Raoul Bova e Luca Argentero su due fratelli completamente diversi, riuniti da sfortunate circostanze. Ecco alcuni aneddoti curiosi sul film.

Tra fratelli spesso ci si assomiglia, ma ancor più spesso si è completamente diversi. È il caso di Raoul Bova e Luca Argentero, che in Fratelli unici, commedia in prima tv su Sky Cinema 1 HD lunedì 12 ottobre alle 21.10, sono accomunati da vincoli di sangue, ma separati da due personalità opposte. A unirli, però, ci penserà una sfortunata circostanza, che darà vita a una serie di esilaranti situazioni. In attesa di vedere la coppia Raoul-Luca in azione, ecco alcune curiosità sul film.

 

Vecchie conoscenze - Il regista Alessio Maria Federici deve essere andato sul sicuro nel scegliere Luca Argentero come coprotagonista del suo film: i due avevano già lavorato assieme nel 2011, in Lezioni di cioccolato 2.

 

Una Miss al cinema - Dopo un paio di tentativi tra il 2010 e il 2011 con Genitori & figli e I soliti idioti, Fratelli unici ha costituito l'approdo definitivo della Miss Italia 2008 e conduttrice tv Miriam Leone: nel 2014 oltre che nel film di Federici ha recitato anche ne La grande seduzione e ne La scuola più bella del mondo, mentre al momento è impegnata con Pif sul set di In guerra per amore. Senza dimenticare che quest'anno l'abbiamo vista su Sky Atlantic nella serie tv 1992...

 

Di nuovo tu - Luca Miniero, sceneggiatore di Fratelli unici assieme a Elena Bucaccio, ha incrociato il suo cammino con Miriam Leone un'altra volta, nel 2014: l'ha diretta nel suo film da regista La scuola più bella del mondo.

 

Rapporto fraterno - Nel presentare il film Raoul Bova ha affermato, a proposito del suo rapporto con Luca Argentero: " Io non ho avuto un fratello maschio, ma ho scoperto anche grazie a questo film, che ne puoi incontrare tanti nella vita".

 

Dito medio - Nel raccontare il film a Duets, Bova e Argentero si ritrovano a fare il dito medio alla telecamera: non si tratta di un offesa al pubblico, tutt'altro... è il modo che hanno i due fratelli nel film, a causa di un equivoco, di dire buongiorno.

 

Le cose che abbiamo in comune - I due protagonisti hanno molte cose in comune: entrambi hanno cominciato a fare cinema senza aver frequentato una scuola di recitazione, hanno abbandonato la carriera da sportivi prima di intraprendere quella di attori (Bova come nuotatore, Argentero come tennista) e hanno una casa di produzione (Bova la San Marco, Argentero la Inside Productions).

 

Regista per davvero - Augusto Zucchi, che nel film interpreta il ruolo del regista, lo è per davvero: al suo attivo vanta una serie di regie teatrali, televisive, radiofoniche e cinematografiche. 

 

Fratelli in musica - Cosa c'è, brano inserito nella colonna sonora del film scritto da Malika Ayane, Marco Guazzone e Paolo Buonvino, non è passato inosservato: ha infatti ricevuto una nomination come Miglior canzone originale ai Ciak d'oro 2015. 

Fratelli in musica - Cosa c'è, brano inserito nella colonna sonora del film scritto da Malika Ayane, Marco Guazzone e Paolo Buonvino, non è passato inosservato: ha infatti ricevuto una nomination come Miglior canzone originale ai Ciak d'oro 2015. 
Fratelli in musica - Cosa c'è, brano inserito nella colonna sonora del film scritto da Malika Ayane, Marco Guazzone e Paolo Buonvino, non è passato inosservato: ha infatti ricevuto una nomination come Miglior canzone originale ai Ciak d'oro 2015.