Buon compleanno Sean Penn, bello e dannato di Hollywood

Inserire immagine
Sean Penn

Compie 55 anni Sean Penn, uno dei più grandi attori degli ultimi decenni. Sky Cinema Cult lo celebra lunedì 17 agosto a partire dalle ore 18.10 con La sottile linea rossa, Tre giorni per la verità (anche su Sky on Demand e Sky Go) e Tutti gli uomini del re


Bello, irascibile, immenso, geniale...non bastano gli aggettivi di un vocabolario per Sean Penn, uno dei più grandi attori degli ultimi trent'anni, due volte premiato con l'Oscar e ora che compie 55 anni premiato da Sky Cinema Cult lunedì 17 agosto, proprio il giorno in cui nasceva a Santa Monica, con tre pellicole straordinarie che lo vedono protagonista. Si comincia alle ore 18.10 con La sottile linea rossa: è un film del 1998 diretto da Terrence Malick, vincitore dell'Orso d'oro al Festival di Berlino nel 1999. Tratto dall'omonimo romanzo di James Jones, narra le vicende di una compagnia di soldati statunitensi impegnati nella conquista dell'isola di Guadalcanal nel 1942. È stato girato per lo più nei luoghi originali, l'Australia e le Isole Salomone. Il titolo del film si riferisce al verso di Rudyard Kipling "tra la lucidità e la follia c'è solo una sottile linea rossa". Tre ore e un cast ricchissimo per l'epopea della compagnia di fucilieri Charlie.

In prima serata arriva Tre giorni per la verità (anche su Sky on Demand e Sky Go), il secondo film che vede Sean Penn nel ruolo di regista. E' la storia di Freddy Gale, interpretato da un superbo Jack Nicholson, che ha trascorso gli ultimi cinque anni della sua vita covando una forte rancore nei confronti di John Booth (David Morse), l'uomo che guidando ubriaco investì e uccise sua figlia di sette anni. Gale ha atteso che l'assassino uscisse di prigione per vendicarsi, mentre la sua vita e il suo matrimonio si sfaldavano. Booth esce di prigione distrutto dal rimorso e a casa trova Gale ma qualcosa cambia gli equilibri.

L'ultima fetta di torta si mangia con Tutti gli uomini del re, film angosciante ma di un realismo che segna la pelle. Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Robert Penn Warren ispirato alla carriera del governatore della Louisiana Huey Pierce Long, pubblicato nel 1946 e vincitore del premio Pulitzer. Willie Stark (Sean Penn) è un venditore a domicilio appassionato di politica. Vive in Louisiana. Entrato nel Partito democratico, si accorge di essere una pedina e si presenta con un programma contro i "banchieri" e a favore dei diritti civili e della ridistribuzione delle ricchezze. Segue la sua ascesa è il giornalista Jack Burden (Jude Law) che ne diventerà il confidente. Ma scalare il potere cambia le persone e il film prenderà una piega inattesa.