Omaggio a Lauren Bacall

Inserire immagine

A un anno dalla morte, per ricordare la grande Lauren Bacall, celebre attrice e modella statunitense, Sky Cinema Passion mercoledì 12 agosto in seconda serata, programmerà il film di Jonathan Glazer, BIRTH - IO SONO SEAN

A un anno dalla morte, per ricordare la grande Lauren Bacall, celebre attrice e modella statunitense, Sky Cinema Passion mercoledì 12 agosto in seconda serata, programmerà il film di Jonathan Glazer, BIRTH - IO SONO SEAN, dove la ritroviamo in una delle sue ultime apparizioni, nel ruolo di Eleanor, la madre di Anna (Nicole Kidman), una donna a un passo dalle seconde nozze che incontra un bambino che sostiene di essere la reincarnazione del marito morto dieci anni prima. <br><br>Diciamo subito che, nel vasto e varipinto pantheon delle dive di Hollywood, Lauren Bacall avra' sempre un posto a parte, destinato ad una eterna modernità. Soprattutto perché la compagna di Bogart rivendica per sè una speciale unicità. Quella di essere naturalmente un incrocio di elementi che la rendono seduttrice e maschiaccio, vera signora e pozzo dei desideri. La cascata di capelli color miele,l e gambe perfette, l'espressione torbida o brillante, la bocca sensuale, le mani forti e affusolate facevano di Betty Jane Perske (nata Weinstein Bacal per parte di madre) uno splendido concentrato di opposti. <br><br>Con la sua bellezza ha conquistato prima Broadway e poi, dopo una breve pausa da modella, il grande schermo. La sua prima apparizione è accanto a Bogart ed è subito amore. I due sono stati sposati fino a quando l'attore è mancato. Secondo quanto ammesso in passato dalla stessa  Bacall, l'unione con Bogart non ha aiutato la sua carriera: ''Non ho mai avuto tantissime offerte e poi mi è capitato di incontrare mister Bogart. Senza di lui avrei potuto fare più carriera, ma io ho preferito Bogart'', aveva detto nel 2004. Un concetto, quello dell'amore per Bogart, che ha più volte ribadito, definendolo ripetutamente l'unico amore della sua vita. <br><br>Il dopo Bogart è stato caratterizzato inizialmente da una breve relazione con Frank Sinatra, con il quale avrebbe dovuto sposarsi. Matrimonio poi non andato in porto con il cantante che l'ha lasciata. ''Frank mi ha fatto un favore. Mi ha salvato dal completo disastro che sarebbe stato il nostro matrimonio'', disse la Bacall in un'intervista a People nel 1979. ''Ma la verità è che si è comportato veramente male''. E proprio con Sinatra, Bacall coniò la celebre espressione "rat pack", branco di ratti, dopo aver visto rientrare Sinatra, Dean Martin, Sammy Davis Jr., Joey Bishop, e Peter Lawford ubriachi al termine di una serata. <br><br>Fra le sue maggiori più memorabili interpretazioni Come sposare un milionario con Marylin Monroe, Assassinio sull'Orient Express. Nel 2009 se le fu conferito l'Oscar alla carriera ed è divenuta la prima a riceverlo fuori dalla cerimonia ufficiale, che si è svolta l'anno successivo.