Christian Bale, l’antidivo oscuro su Sky Cinema Cult

Inserire immagine
Christian Bale è il protagonista di Facce da Cult di giugno

Il consueto appuntamento di Sky Cinema Cult con gli interpreti di spicco del cinema italiano e internazionale, questo mese è dedicato al poliedrico attore Christian Bale. Si parte sabato 27 giugno alle 18.25

Il consueto appuntamento di Sky Cinema Cult con gli interpreti di spicco del cinema italiano e internazionale, questo mese è dedicato al poliedrico attore Christian Bale. Si parte sabato 27 giugno alle 18.25 con la personale interpretazione del racconto di Pocahontas di Terrence Malick in THE NEW WORLD - IL NUOVO MONDO, dove l’attore interpreta il colono John Rolfe, marito della principessa Rebecca. In prima serata l’appuntamento continua con L'ALBA DELLA LIBERTÀ di Werner Herzog, che ripercorre la vera storia del pilota della U.S Air Force, Dieter Dengler, catturato in Laos durante la Guerra del Vietnam e in seconda serata chiude AMERICAN HUSTLE - L'APPARENZA INGANNA, il film di David O’Russel che valse all’attore una nomination all’Oscar.<br><br>

Ma chi è davvero Christian Bale? Di se stesso ha detto: "Non ho mai voluto essere un divo. Sono sempre e solo un attore. Non credo di essere diverso dagli altri. Ritenermi una star e non piu' un attore sarebbe come screditare tutto il mio lavoro e non mettermi più nelle condizioni di dare sfogo alla mia creativita'. Sono impulsivo e a volte mi sfuggono delle cose che poi vengono usate contro di me, ma non sono una celebrita' e non mai voluto esserlo e non capisco perché' la gente non si interessi solo di me come attore, o dei miei personaggi, o dei miei film. Questo non lo capirò mai". American Psyco, Terminator Salvation, Dark Night, L'uomo senza sonno, per cui era dimagrito ai limiti della malnutrizione, e poi, per American Hustle - L'apparenza inganna, una nomination all'Oscar con una parte che lo ha visto, invece, ingrassato di una ventina di chili. <br><br>

Una carriera iniziata da ragazzo e il ruolo di Jim Graham in L’Impero del sole di Steven Spielberg lo proietta al successo già a 13 anni. Il giovane Chris cresce e negli anni successivi partecipa a pellicole quali Enrico V di Kenneth Branagh (1989), Prince of Jutland (1994), Piccole donne (1994), Ritratto di signora di Jane Campion (1996) e Velvet Goldmine di Todd Haynes (1998). <br><br>

Dopo Sogno di una notte di mezza estate di Michael Hoffman (1999), nel 2000, con il ruolo del serial killer Patrick Bateman in American Psycho di Mary Harron, ottiene grandi apprezzamenti dalla critica e dal pubblico. Tra il 2001 il 2002 partecipa ad altri quattro film di certa importanza, e nel 2004 Brad Anderson lo dirige in L’uomo senza sonno. La svolta decisiva arriva a fine 2004, quando Christopher Nolan lo sceglie per il ruolo di Bruce Wayne/Batman, nel riavvio del mito del Cavaliere Oscuro al Cinema con Batman Begins (2005). Sarà un grande successo di critica e pubblico e l’inizio della Trilogia da Leggenda. <br><br>

Dopo The New World, diretto da Terrence Malick (2005), Bale torna a lavorare con Nolan per The Prestige, altro capolavoro del regista britannico nel quale Christian ritrova Michael Caine e lavora con Hugh Jackman, Scarlett Johansson e Rebecca Hall. Un altro grande riscontro di critica e pubblico. <br><br>

Dopo altri tre film, tra cui il western Quel treno per Yuma (remake del classico film anni ’50), per Christian arriva la consacrazione definitiva. Nel 2008 è protagonista di The Dark Knight, secondo capitolo della Trilogia di Batman di Christopher Nolan, capolavoro da incassi record; nel 2009 viene diretto da Michael Mann in Nemico Pubblico, accanto a Johnny Depp e Marion Cotillard; nel 2010 David O. Russell lo dirige nel ruolo dell’ex pugile Dicky Eklund in The Fighter, accanto a Mark Wahlberg, Amy Adams e Melissa Leo. Una prova straordinaria che vale a Christian la vittoria del Premio Oscar e del Golden Globe nel 2011 come Miglior attore non protagonista! E per adattare il proprio personaggio ha dovuto nuovamente perdere peso…<br><br>

Nel 2012 torna nel ruolo di Batman in The Dark Knight Rises di Christopher Nolan, la chiusura epica della Trilogia; nel 2013 è protagonista in Out of the Furnace di Scott Cooper e torna a lavorare con David O. Russell in American Hustle – L’apparenza inganna, con Amy Adams, Jennifer Lawrence e Bradley Cooper. Il ruolo di Irving Rosenfeld gli vale la seconda candidatura a Oscar e Golden Globe e stavolta ha dovuto mettere su una discreta pancia per interpretare al meglio il personaggio! Ma Bale ha annunciato che probabilmente sarà l’ultima volta che si trasformerà per un film. <br><br>

Ultimi interpretazioni per lui, il kolossal Exodus – Dei e Re di Ridley Scott, nel ruolo di Mosè, e Knight of Cups di Terrence Malick.