E’ arrivato nostro figlio: e l’adozione diventa commedia “sociale”

Inserire immagine
Un'immagine tratta dal film "E'arrivato nostro figlio", in onda su Sky Cinema 1, venerdì 26 giugno alle 21.10

Arriva sugli schermi di Sky Cinema 1, venerdì 26 giugno alle 21.10,  il quarto lungometraggio dell'attrice-regista affiancata nel cast da Gilles Lellouche, Marina Foïs e Bruno Podalydès

Aleksandra è sposata felicemente con Cyrille, vive a Parigi in un fantastico appartamento sul fiume, ha un amante eccezionale e svolge un ottimo lavoro come capo redattore del magazine Elle. In breve, lei ha tutto ciò che desidera ma le manca ancora un ultimo "accessorio" per essere felice: un figlio. Con la fortuna che la contraddistingue, le pratiche per l'adozione si svolgono senza intoppi e in breve tempo Aleksandra diventa mamma di Aleksei, un bambino di 7 anni che arriva dalla Russia. Aleksei, però, non è proprio il bambino che Aleksandra si sarebbe aspettata. <br><br>

Questa, in breve, la trama del quarto film come regista della già affermata attrice Valérie Lemercier che si inserisce appieno nella sorprendente e quanto mai viva commedia "sociale" francese, che da qualche anno ha conquistato un posto di rilievo anche nella distribuzione italiana. <br><br>

A generare la sceneggiatura del film è stata una storia realmente accaduta con protagonista una donna americana che, dopo aver adottato un bambino russo di sette anni, lo ha fatto ritornare indietro a Mosca con una lettera in tasca, nella quale spiegava le ragioni per cui il piccolo non poteva essere suo figlio. Lo spunto, tragico e drammatico, è servito alla regista Lemercier per dare il via a una commedia con risvolti fortunatamente positivi ma che nelle stesso tempo vuole farci riflettere sull'importanza che assume la famiglia nei confronti di un bambino. <br><br>O per meglio dire quello che succede a quei neo-genitori troppo presi dalla loro egoistica quotidianità, e soprattutto incapaci di avere la sufficiente sensibilità per comprendere quando sia complesso e spinoso l’argomento adozione.