Guida al matrimonio perfetto

Inserire immagine
Una scena del film "Ti sposo ma non troppo", in programma su Sky Cinema Wedding, canale 304 da lunedì 1 a domenica 14 giugno

Aspettando Sky Cinema Wedding, canale 304 da lunedì 1 a domenica 14 giugno, ecco un vademecum da portarvi appresso dal momento della dichiarazione in ginocchio fino alla luna di miele. O al divorzio…

di Camilla Sernagiotto

Il fatidico sì è una fatica, su questo non ci piove.
Già farsi coraggio e chiedere al proprio partner se vuole trascorrere il resto della vita assieme è difficile, figuriamoci poi attuare il piano e programmare tutto nei minimi dettagli!
Ci sono coppie che scoppiano proprio durante l’organizzazione del matrimonio e incrinature di rapporti che iniziano mentre si è a scegliere le bomboniere.
Eppure il grande giorno non va per forza vissuto come traumatico, anzi.

Ci sono alcuni accorgimenti e consigli che vi faranno fare le migliori scelte e le mosse più azzeccate, basta imparare dagli errori dei protagonisti delle esilaranti commedie in onda su Sky Cinema Wedding, sul canale 304 da lunedì 1 a domenica 14 giugno: da Owen Wilson e Vince Vaughn in 2 single a nozze alla Jennifer Lopez di Prima o poi mi sposo, lo schermo si popolerà di esempi da non seguire assolutamente. Ma dato che in materia di matrimoni l’happy ending è sempre l’invitato numero uno (seduto in prima fila), i protagonisti dei film targati Sky Cinema Wedding (e Just Married!) v’insegneranno moltissimo non soltanto con i loro disastri e le loro gaffe ma anche e soprattutto con i fatidici sì che alla fine pronunceranno felici e contenti.
Se in amore non ci sono regole, scordatevelo nel matrimonio! In questo caso le regole ci sono eccome e sono ferree.
Ecco la lista di prescrizioni rivolte ai futuri sposi per organizzare un matrimonio perfetto (senza rischiare l’esaurimento nervoso perfetto…)

Non parlate solo di quello - Prima regola del Wedding Club: mai parlare del Wedding Club. Se state organizzando il vostro matrimonio è bene non parlarne a chicchessia in qualsiasi occasione. Purtroppo i futuri sposi tendono a sentirsi i William e Kate di turno ma devono tenere presente che il loro non è il Royal Wedding. Se non riuscite proprio a farne a meno con gli amici più stretti, evitate di chiedere consigli alle cassiere del supermercato sulla disposizione dei tavoli e sui confetti.

Invitati: meglio pochi ma buoni – Sempre per la regola che non siete protagonisti del Royal Wedding, non cadete nella tentazione di avere un numero d’invitati a tre zeri pur di rendere quel giorno un evento grandioso. Evitate di andare a ripescare su Facebook i compagni delle elementari, non mettete in imbarazzo le vostre estetiste e parrucchiere chiedendogli di venire al matrimonio, non offendetevi se il meccanico al quale avete portato la macchina soltanto una volta per il tagliando declinerà l’invito; attorniatevi di parenti stretti e amici intimi: solo assieme a loro riuscirete a creare l’atmosfera ideale per un matrimonio indimenticabile.

Vade retro abbronzatura! – In tanti decidono di fissare la data delle nozze dopo l’estate per essere rilassati e in forma. Uno dei peggiori errori commessi dalla maggior parte degli sposi, tuttavia, è quella di non cospargersi di crema solare protezione almeno 50 per tutto giugno, luglio e agosto! Non c’è niente di più volgare di una sposa abbronzata (l’abito bianco, inoltre, fa risaltare ulteriormente il colorito) ma anche per lui è altamente sconsigliabile presentarsi all’altare con la carnagione di Carlo Conti.

Bomboniere solidali – Se la nonna cerca di farvi il lavaggio del cervello per convincervi a fare bomboniere d’argento o di porcellana di Limoges, fatele capire garbatamente che gli anni Cinquanta sono finiti da un pezzo. Oggi l’unica bomboniera sensata e ben accetta è quella solidale: una scatolina di carta con un valore simbolico, qualche confetto all’interno e un bigliettino in cui informate gli invitati che avete devoluto i soldi a un’associazione benefica.

Ma cosa ti passa per la testa?! – Questo must don't è rivolto principalmente alle signore, che sovente peccano nell’agghindarsi troppo dalla fronte in su. Le signore invitate dovrebbero optare per una capigliatura sobria e poco vistosa ma anche per la sposa sarebbe d’uopo evitare acconciature mirabolanti, fronzoli eccessivi nonché cappellini e fermagli troppo vistosi. Il massimo dello charme è il minimo. Anzi: il minimal.

Ma la regola numero uno per avere un “sì, lo voglio” perfetto è quella di concedersi una full immersion in Sky Cinema Wedding, canale 304 da lunedì 1 a domenica 14 giugno.