Cannes 2015: tutti i vincitori. Nessun premio all'Italia

La giuria della 68.ma edizione del Festival del Cinema di Cannes

Palma d'oro a Dheepan, di Jacques Audiard.Premio della Giuria a The Lobster. Miglior attore Vincent Lindon. Miglior attrice ex aequo Rooney Mara ed Emmanuele Bercot.  Miglior regia  Hou Hsiao-hsien per The Assassin. Il Gran Prix della giuria va  László Nemes per il Figlio di Saul.

GUARDA IL VIDEO

L'Italia resta a bocca asciutta: il Palmares del Festival di Cannes 2015 non contempla alcun premio per il nostro cinema, nonostante i tre film in concorso: Il racconto dei racconti - Tale of tales di Matteo Garrone, Mia madre di Nanni Moretti e Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino.

 

 

A trionfare è stata la Francia che ha ottenuto 3 riconoscimenti. La palma d'oro vinta da Dheepan, diretto da Jacques Audiard, il premio per il miglior attore assegnato a Vincent Lindon per la sua interpretazione in La loi du marché e il premio per la miglior attrice vinto da Emmanuelle Bercot per Mon Roi.

 

<iframe width="560" height="319" src="http://player.sky.it/external/cinema/50/243453" frameborder="0" allowfullscreen="true"></iframe>

 

 

Dheepan, il film che ha vinto la Palma d'oro, racconta l'avventura di un guerriero dello Sri Lanka che si batte per l'indipendenza del suo Paese senza però ottenere i risultati sperati e vedendo morire le persone a lui più care.


Quando ormai sembra che non ci sia più nulla da fare, decide di fuggire alla volta della Francia, dove si inventa una nuova identità. Contrariamente alle aspettative, però, la capitale francese non si rivela accogliente e ricca come forse aveva pensato e Dheepan, che vive nelle banlieu parigine, si ritrova a dover combattere di nuovo per sopravvivere.

Il protagonista di Deephan, , Antonythasan Jesuthasan, è  stato arruolato a 16 anni tra le tigri Tamil per diventare un ragazzo soldato. Fuggito dopo alcuni anni e' riuscito a raggiungere la Francia nel '93 e a chiedere asilo politico che gli e' stato concesso quando aveva 25 anni. Ha fatto tanti lavori, impiegato nel supermarket, cuoco, portiere in un hotel a EuroDisney. Oggi scrive romanzi sul suo Paese.

 



 

Nel corso della cerimonia di premiazione della 68.ma edizione del Festival di Cannes, Il Primo riconoscimento è stato assegnato dal regista della Mauritania Abderrahmane Sissako che ha premiato con  la Palma d’oro il cortometraggio a Waves 98 di Ely Dagher. 

 

A seguire Sabine Azema ha consegnato La Caméra D'Or  a La Tierra y la Sombra di Cesare Augusto Acevedo, per la miglior Opera Prima.

 

 

Tocca poi ad Agnes Varda ricevere la Palma d'oro alla carriera

 

 

Valeria Bruni Tedeschi ha consegnato il premio per la miglior sceneggiatura a Michel Franco, autore dello script di Cronic.

 

L'attore Tahar Rahim premia la miglior attrice. Si tratta di un ex aequo:

 

 Vincono Rooney Mara per Carol ed Emmanuelle Bercot per Mon Roi.

 

 

A Laetitia Casta il compito di consegnare il Premio della Giuria.

A vincerlo è  The Lobster, regia di Yorgos Lanthimos (Grecia)

 

L'attrice Michelle Rodriguez consegna il premio per il miglior attore.

 

Vince  Vincent Lindon per La loi du marché, regia di Stéphane Brizé (Francia)

 

 

Valeria Golino  consegna il premio per la regia Hou Hsiao-hsien (Taiwan) per The Assassin

 

Grand Prix Speciale della Giuria a  László Nemes per Il figlio di Saul (Ungheria)

 

Infine viene assegnata la Palma d'oro per il miglior film.

Vince Dheepan, regia di Jacques Audiard (Francia)