Da Ovosodo al Capitale Umano, ma My name is Virzì

Inserire immagine
Fabrizio Gifuni e Valeria Bruni Tedeschi ne "Il capitale umano"

E' il regista Paolo Virzì il protagonista del ciclo Facce da Cult in programmazione sabato 2 maggio a partire dalle ore 17.20. Quattro film per raccontare uno dei registi più geniale e creativi degli ultmi vent'anni

Parla toscano, anzi livornese, il ciclo Facce da Cult in programmazione sabato 2 maggio su Sky Cinema Cult a partire dalle ore 17.20 Quattro film per raccontare uno dei registi più poliedrici degli ultimi vent'anni, uno dei pochi capaci di prendere un episodio, un frammento di sensazione, un personaggio e poi costruirci intorno una epopea che esce dai confini regionali e diventa una storia nella quale ci si può specchiare q aulunque latitudine.

Si parte dunque sabato 2 maggio alle 17.20 con My name is tanino, la fiabesca storia d’amore tra una turista americana, interpretata da una giovanissima Rachel McAdams e un ragazzo siciliano: indimenticabile la sequenza in cui l'apolide Tanino incontra Chinawsky, interpretato da uno straluato Don Francks. Ovosodo è la storia di formazione Pietro Mansani (Edoardo Gabriellini) cresciuto in un quartiere popolare che si ritrova felicemente sistemato come marito, padre e operaio. Il titolo del film va collegato all'omonimo quartiere di livorno i cuoi colori, in ocassione del palio marinaro, sono il bianco e il giallo. In prima serata, alle ore 21 arrivala divertente commedia corale Ferie d'Agosto: racconta di due gruppi di amici, distantissimi tra loro, che si ritrovano a trascorrere le vacanze in due case confinanti sull'isola di Ventotene . Si chiude, in seconda serata, col dramma ispirato al romanzo di Stephen Amidon Il capitale umano: è la storia di due famiglie destinate a incrociarsi a causa di un incidente, un intersecarsi di questione di coscienza, di scaltrezza, di astuzia che lascia un po' di amaro in bocca. Ma il suo realismo è straordinario.