"Ti ricordi di me?": l'amore da favola tra Ambra e Edoardo

Inserire immagine
Edoardo Leo e Ambra Angiolini sono i protagonisti del film di Rolando Ravello "Ti ricordi di me?"

Dopo l'esordio alla regia con Tutti contro tutti , Rolando Ravello torna dietro la macchina da presa con una favola moderna tratta da una pièce teatrale con Edoardo Leo e Ambra Angiolini. In prima visione, su Sky Cinema 1, venerdì 1 maggio alle 21.10

Una commedia sentimentale “leggera leggera”', tra favola e realismo. Così si presenta Ti ricordi di me?, opera seconda di Rolando Ravello, in prima visione, su Sky Cinema 1, venerdì 1 maggio alle 21.10.
Il film, derivato da una pièce teatrale di Massimiliano Bruno, ha come protagonisti Edoardo Leo nei panni di Roby e Ambra Angiolini in quelli di Bea.

Bea è una donna che ha fatto tilt e che usa le fobie come cuscinetti di salvataggio per vivere nel mondo reale. Roby è invece uno scrittore di improbabili storie per bambini dai titoli buffi e inquietanti come Il piccolo Kamikaze, Il barbone assiderato, Le mille e una notte a Rebibbia, che stentano a trovare un editore, ma che servono a tramutare in favole i suoi disagi. E' un cleptomane e per questo va in terapia, come Bea, alle prese con una rara forma di narcolessia e con la perdita di memoria in seguito a grandi choc emotivi. Roby se ne innamora a prima vista e inizia un corteggiamento tenero, buffo, ostinato. Nonostante le loro diversità e i loro disturbi, tra loro nasce l'amore. Ma l'imprevisto è dietro l'angolo e il giorno in cui deciderà di uscire senza il libro in cui annota piccoli e grandi avvenimenti quotidiana, Bea perderà ancora la memoria, costringendo Roby a cercarla ovunque.

Dopo aver esordito come regista con una commedia dal taglio più sociale ( Tutti contro tutti), con Ti ricordi di me? Ravello decide di cambiare registro per adottarne uno più surreale, a tratti favolistico. Caratteristica dichiarata fin dall'inizio con l'incipit che recita ''C'erano una volta un principe e una principessa...'' e con un lavoro su fotografia, scenografia e costumi, tutti strettamente correlati tra loro. Ma il film è anche un piccolo compendio sull’umanità e un viaggio nei sentimenti e nelle emozioni che scaldano il cuore, senza rinunciare a strappare un sorriso o una risata.

Nel cast del film, anche Paolo Calabresi, Ennio Fantastichini, Susy Laude e Pia Engleberth.