La Liberazione si celebra su Sky Cinema Classics

Inserire immagine
La locandina di "Achtung! Banditi!"

Il 25 aprile è una giornata che ha cambiato il corso della storia. Dunque è giusto viverla attraverso un ciclo di film che ce la mostra e la analizzano sotto diverse prospettive: l'appuntamento è su Sky Cinema Classics a partire dalle ore 15.15

Sabato 25 aprile, per celebrare il 70mo anniversario della Liberazione del nostro Paese, Sky Cinema Classics programma una maratona di grandi classici che ripercorrono importanti episodi della storia della resistenza. Si comincia alle 15.15 con Sotto il sole di Roma narra di uno scansafatiche catturato dai tedeschi. Riesce a fuggire ma a casa trova la madre morta d'infarto. Poi ci sono gli amici, l'arrivo degli americani, una relazione clandestina e la consapevolezza di essere diventato uomo.

A seguire Rappresaglia, che interseca l'eccidio delle Fosse Ardeatine con furto di un quadro del Masaccio; nel cast Marcello Mastroianni, Richard Burton e Renzo Montagnani. Alle 18.45 andrà in onda Mussolini ultimo atto, la ricostruzione degli ultimi mesi di Mussolini a opera di Carlo Lizzani. In prima serata, alle ore 21 ecco La lunga notte del ’43, tratto da un racconto di Giorgio Bassani: dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 il partito fascista di Ferrara cerca di fare gruppo ma è diviso da due fazioni: da una parte c'è il moderato federale Bolognesi, dall'altra il fanatico Aretusi: è l'inzio di un regolamento di conti tragico, che la penna di Bassani racconta in modo realistico e il film di Florestano Vancini fa rivivere con le sue immagini.

Chiude la giornata Achtung! Banditi! che racconta la lotta partigiana a Genova e in Liguria, dalle organizzazioni clandestine in città e nelle fabbriche alla guerriglia sulle montagne e alla battaglia aperta nelle ultime fasi del conflitto. La vicenda si snoda attorno a un gruppo di partigiani che scendono in città per prelevare armi in una fabbrica in realtà occupata dai tedeschi. I partigiani vengono scoperti, ma gli operai li difendono: solo l'arrivo inaspettato di un reparto di alpini mette in fuga i tedeschi. In città tira aria di liberazione. Achtung! Banditi! è l'opera prima di Lizzani.