Sotto una buona stella, le curiosità sul film

Inserire immagine
Sotto una buona stella

Lunedì 6 aprile alle 21.10 va in onda in prima tv su Sky Cinema 1 HD la commedia campione al box office Sotto una buona stella, in cui Carlo Verdone porta sul set Paola Cortellesi e uno straordinario cast di giovani talenti. Ecco le curiosità sul film.

Chissà se quando Carlo Verdone ha scelto il titolo per il suo nuovo film sapeva che gli avrebbe portato bene. Già, perché il suo Sotto una buona stella ha fatto furore al botteghino, confermando una volta di più la capacità dell'attore e regista di confezionare commedie popolari che sappiano coniugare leggerezza e profondità. Nel film in prima visione tv su Sky Cinema 1 HD, il nostro eroe si cala nei panni di un broker che perde moglie e lavoro e si trova a vivere assieme ai due figli ventenni e alla nipotina abbandonata dal padre. A dargli una mano interverrà però una simpatica vicina interpretata da Paola Cortellesi. In attesa di vedere Verdone e compagnia all'opera su Sky, ecco le curiosità sulla pellicola.

Sotto la buona stella del 1992 - In Sotto una buona stella c'è un pizzico di 1992, la serie tv in onda su Sky che in questo periodo sta facendo discutere tutti quanti: stiamo parlando di Tea Falco, tra i personaggi principali del telefilm assieme a Stefano Accorsi, qui invece nei panni di Lia, figlia del protagonista Federico.

Premi e Nomination - Sotto una buona stella non ha riscosso solo un ottimo successo di pubblico, ma anche di critica: il film ha ricevuto ben tre nomination ai nastri d'argento (Miglior commedia, Miglior attrice protagonista con Paolo Cortellesi e Migliore Scenografia) e due ai David di Donatello (Miglior attrice protagonista e Miglior colonna sonora). Inoltre Paola Cortellesi ha vinto il Pegaso d'Oro come Miglior attrice al Premio Flaiano.

Bravi, bis! - Il brano principale della colonna sonora, intitolato Sotto una buona stella come il film, è interpretato da Michele Bravi, vincitore di X Factor 7.

Una pausa da Oscar - Non sono tanti i film altrui in cui Carlo Verdone recita da attore. Nel caso, deve valerne davvero la pena: come nel 2013, quando si è preso una pausa dalla regia per partecipare a La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Ottima scelta, visto che poi la pellicola si è aggiudicata l'Oscar come Miglior film straniero.

Ritmo - Come regista Carlo Verdone ha una ritmo invidiabile: Sotto una buona stella è il suo ventiquattresimo film in 34 anni.

Al cinema sto meglio
- Il 2014 è stato un anno impegnato per Paola Cortellesi, che con Sotto una buona stella è arrivata nelle sale con ben tre film, confermando ormai la sua predilezione per il cinema rispetto alla tv. Le altre due pellicole sono Un boss in salotto di Luca Miniero e Scusate se esisto! di Riccardo Milani.

La Cina è vicina - Dopo il film con Verdone, Lorenzo Richelmy, l'attore che interpreta Niccolò, è stato scelto come protagonista della serie tv prodotto da Netflix dedicata al personaggio di Marco Polo.