Grand Budapest Hotel, il capolavoro è su Sky Cinema 1

Inserire immagine
La locandina del film Grand Budapest Hotel in onda su Sky Cinema 1, lunedì 2 febbraio alle 21.10

Il film del regista texano Wes Anderson, candidato a ben nove candidature agli Oscar 2015 arriva sugli schermi di Sky Cinema 1 lunedì 2 febbraio alle 21.10

Arriva su Sky Cinema 1, in prima visione, lunedì 2 febbraio alle 21.10, Grand Budapest Hotel, magia firmata dal regista texano Wes Anderson, capace ancora una volta di portare sul grande schermo uno stile unico nel suo genere, surreale e cromaticamente spettacolare.

Uno stile che si adatta perfettamente a Grand Budapest Hotel, un racconto ispirato alle memorie dello scrittore viennese Stefan Zweig e ambientato in una località di fantasia nell'immaginario stato alpino di Zubrowka.

Una sorta di racconto dal ritmo frenetico e con una narrazione ad incastro volutamente non lineare, che è valso a Wes Anderson oltre a nove nomination alla prossima edizione agli Oscar 2015 (diretta su Sky Cinema 1, domenica 22 febbraio) anche l'Orso d'argento, il Gran premio della giuria al Festival Internazionale del Cinema di Berlino, e il premio David di Donatello come Miglior Film Straniero.

Tanti riconoscimenti per un pellicola che racconta le avventure di Gustave H, leggendario portiere di un famoso albergo europeo, nel periodo tra le due guerre, e del suo fidato amico Zero Moustafa. I due si trovano coinvolti nel furto e nel recupero di un dipinto rinascimentale dal valore inestimabile, e nello scontro per un'enorme eredità familiare: il tutto, mentre nel continente si preparano drammatici cambiamenti. Il tutto condito da tanta intelligente ironia e dalla consueta estetica visiva straordinaria del regista texano, oltre che da un incredibile cast ricchissimo di stelle, nel quale vanno ricordati Ralph Fiennes, Tony Revolori, F. Murray Abraham, Adrien Brody, Jude Law, Bill Murray, Edward Norton, Saoirse Ronan, Tilda Swinton, Tom Wilkinson e Owen Wilson.

Una commedia che esula dalla classiche etichettature filmiche soprattutto per le tanti trovate immaginifiche, per la capacità di far sorridere unita ad una sceneggiatura e una regia senza sbavature. Allora non ci resta che guardare a questa pellicola pensando che ci troviamo veramente di fronte ad un piccolo (o grande) capolavoro unico e irrepetibile.