Venezia 2013, lo strano caso del giurato derubato

Inserire immagine
La vittima del furto, Razvan Radulescu - GettyImages

Un membro della giuria della sezione Opera Prima è stato depredato di ogni suo avere mentre era in viaggio alla volta della Laguna. Razvan Radulescu, questo il nome dello sfortunato viaggiatore, lascia così in sei gli altri giurati.

Tutte le news su Venezia 2013 Tinto Brass: come è sexy Venezia Clooney-Bullock: la coppia più glamour del Lido Venezia 2013: i 20 film in concorso Eva, la conturbante signora del Lido
Chissà a che cosa stava pensando Razvan Radulescu, sceneggiatore rumeno che, in viaggio su un TGV e diretto a Venezia nelle vesti di giurato per la sezione Opera Prima, si è scoperto, tutt'a un tratto, derubato di ogni suo avere.

Forse aveva già negli occhi le calli della laguna o forse, in vista dello stress incombente, si era lasciato andare a un pisolino nel momento sbagliato. Al suo risveglio, i bagagli erano spariti.

Certo, il furto non sarà all'altezza di quello milionario avvenuto a Cannes, altra città festivaliera per eccellenza, ma sicuramente l'imprevisto che ha coinvolto il regista rumeno Razvan Radulescu ha connotati curiosi.

Citando il direttore Barbera, "È stato derubato di tutto, praticamente lasciato nudo".
E così Razvan ha concluso la sua avventura da giurato per la sezione Opera Prima ancor prima di cominciare, lasciando i suoi colleghi in sei.

Radulescu, che su IMDb si vede accreditato di una ventina di titoli, tornerà a casa sicuramente più leggero. Ma chissà che da questa disavventura non possa trarre spunto per uno script da trasporre sul grande schermo.

In fondo, diceva qualcuno, "la commedia è la tragedia che capita agli altri". Se in questo caso ci sia da ridere o da piangere, lo lasciamo decidere allo sfortunato Radulescu.