Harry Potter, le 10 cose che non sapevate

Inserire immagine
Un particolare della locandina di "Harry Potter - Il Prigioniero di Azkaban"

Arriva su Sky Cinema 1 ogni martedì in prima serata dal 9 luglio la supermaratona dedicata all'amato maghetto dalla cicatrice a forma di saetta, e noi abbiamo alcune chicche da farvi scoprire riguardanti la saga fantasy più famosa di sempre

C'era una volta Harry Potter Le saghe cinematografiche più ricche di sempre Il Quidditch? E' un gioco da Babbani Harry Potter Forever
di Sofia Ozzi


Sono passati ben sedici anni dalla pubblicazione del primo libro di JK Rowling, Harry Potter e la Pietra Filosofale, ma la magia di quelle avventure ancora rimane nei nostri ricordi, e chi si accosta al favoloso mondo di Hogwarts non può che rimanerne incantato.

Sky Cinema 1 decide di omaggiare la saga fantasy trasmettendo gli otto capitoli cinematografici basati sui romanzi della Rowling ogni martedì in prima serata a partire dal 9 luglio, per tornare a sognare con i personaggi della Rowling. D'altra parte, la storia di Harry inizia proprio nel mese di luglio, il giorno del suo compleanno, il 31 (che è anche quello della scrittrice).

Ebbene, ci siamo divertiti a raccogliere per voi alcune divertenti curiosità riguardanti il fenomeno Harry Potter, e in particolare, i film usciti nel decennio tra il 2001 e il 2011, grandiose trasposizioni sul grande schermo che hanno cercato di catturare la magia dei libri della scrittrice inglese.

Ecco la nostra Top 10:


1 - I famosi occhialetti cerchiati di corno
Dan Radcliffe ha indossato 160 paia di occhiali durante le riprese di tutti i film di Harry Potter; la maggior parte delle volte non avevano lenti perchè molto spesso avrebbero catturato il riflesso delle telecamere. Nel 2011, l'attore ha rivelato di essere stato allergico agli occhiali del maghetto durante le riprese del primo film (anche per questo non poteva usare lenti verdi, il vero colore degli occhi di Harry nei libri).

2 - Le audizioni
Emma Watson dovette fare ben 8 audizioni prima di ottenere il ruolo di Hermione. Ciò che convinse i produttori del franchise a scegliere Rupert Grint per il ruolo di Ron fu un video fatto in casa in cui il piccolo attore (aveva 10 anni) si esibiva in un buffissimo rap. Tom Felton inizialmente aveva fatto un'audizione per i personaggi di Harry Potter e di Ron Weasley, ma alla fine fu scelto per dare il volto all'odioso e viziato Draco Malfoy. Inoltre, non aveva mai letto i libri, e quando gli fu chiesto quale fosse la sua parte preferita, egli ripetè quella del ragazzo prima di lui.

3 - La cicatrice a forma di saetta
La famosa cicatrice di Harry è stata applicata col trucco circa 5800 volte. Non solo su Daniel Radcliffe, su cui è stata applicata 2000 volte, ma anche sulle sue controfigure e sugli stuntmen che lo sostituivano. 

4 - Fatto il misfatto!
Sono state prodotte 70 bacchette per Daniel Radcliffe, perchè lui ci giocherellava fuori dal set e tra una scena e l'altra le usava per suonare la batteria. Durante le riprese del terzo film, la tasche della divisa di Tom Felton dovettero essere cucite perchè l'attore cercava sempre di sgraffignare cibo sul set.

5 - Quei burloni della Warner Bros
Nei titoli di coda del quarto film, Harry Potter e il Calice di Fuoco (2005), si può scovare una scritta che dice "Nessun drago è stato maltrattato durante la produzione di questo film".

6 - Uno zoo di animali
Più di 250 animali sono stati utilizzati durante le riprese della saga cinematografica (esclusi gli insetti); il maggior di numero di animali presenti in una scena arriva a 60, per la lezione di Trasfigurazione della professoressa McGranitt. Il più grande animale portato sul set fu un ippopotamo; il più piccolo un centipede. 200 invece furono le creature magiche inventate per i film.

7 - Un cast tutto britannico
JK Rowling mise un paletto per quanto riguardava il casting degli attori della saga: qualunque ruolo che necessitava il parlato doveva essere rivestito da persone di nazionalità britannica o irlandese, perchè Hogwarts è una scuola esclusivamente inglese. Ci sono state alcune eccezioni, come la francese Clemence Poesy (Fleur Delacour) e il bulgaro Stanislav Ianevski (Viktor Krum), studenti di scuole di magia straniere.

8 - Visi noti tra i dipinti di Hogwarts
Per la scalinata di marmo sono stati creati 250 dipinti. Non solo i produttori David Heyman e David Barron sono stati immortalati nei ritratti appesi alle pareti della scalinata di marmo, ma è possibile intravedere anche un ritratto di Gandalf il Grigio figura nell'Ufficio di Albus Silente.

9 - Perchè proprio King's Cross?
La stazione di King’s Cross, la stazione dove i giovani maghi prendono l’Hogwarts Express per arrivare a scuola, ha un significato speciale per JK Rowling: è dove i suoi genitori si sono conosciuti. Entrambi erano diretti a Arbroath in Scozia, quando si sono incontrati sul treno.

10 - Proprio come i personaggi
Alfonso Cuarón, regista del terzo film, chiese a Emma Watson, Daniel Radcliffe e Rupert Grint di scrivere un tema sui loro personaggi. Emma scrisse un saggio di sedici pagine, Dan una schematica paginetta, e Rupert non consegnò nemmeno una riga.


Non perdetevi i magici appuntamenti con Harry Potter, ogni martedì a partire dal 9 luglio su Sky Cinema 1 in prima serata, alle 21.10!