Dwayne Johnson, un infiltrato per salvare il figlio

Dwayne Johnson

L'attore-wrestler è protagonista di Snitch - L'infiltrato , a metà tra l'action movie e il dramma famigliare: suo figlio è in prigione da innocente e lui deve trovare le prove che lo scagionino. Sky Cine News incontra i protagonisti

Snitch - L'infiltrato: il trailer Tutto su Dwayne Johnson Guarda tutti gli Sky Cine News Tutto su Susan Sarandon
Snitch - L'infiltrato è un film ispirato a fatti veri, è la storia di un uomo d’affari distrutto dall'arresto del figlio adolescente per detenzione di droga e condannato a 10 anni di prigione. Il problema è che il ragazzo è innocente ma bisogna provarlo. E per venire a capo di questa intricata vicenda il muscolare Dwayne Johnson nei pabnni di babbo John Matthews ha un'unica possibilità: mettersi in gioco. Grazie alla copertura della DEA riesce a infiltrarsi in una organizzazione internazionale dedita al traffico di stupefacenti. Solo così, rischiando la sua pelle, può trovare le prove per incastrare il boss e scagionare proprio figlio.

Sky Cine News ha incontrato Dwayne Johnson il quale regala qualche dettaglio in più: "L'errore di mio figlio, nel film, è di voler provare l'ecstasy con la sua ragazza. Un compagno di college gli procura le pastiglie ma invece che un paio ne manda un pacco: c'è un segnalatore all'interno e quando mio figlio, stupito per tanta abbondanza, lo apre scatta la trappola". Per Johnson è un ruolo nuovo in un film che è un mix tra l'action movie e il dramma famigliare. Nel cast anche Jon Bernthal e Susan Sarandon la quale ha detto "di avere trovato molto stimolante trovarmi in una parte per me inedita, quella di una ambiziosa procuratrice legale"