Steven Spielberg presiederà la giuria del Festival di Cannes

Inserire immagine
Steven Spielberg sarà il Presidente della giuria del 66/o Festival di Cannes

Il regista americano succederà a Nanni Moretti nell'edizione 2013 del prestigioso Festival di cinema che si terrà dal 15 al 26 maggio

Aspettando Lincoln Tutte le notizie su Cannes 2012
"La mia ammirazione per il modo granitico con cui il Festival di Cannes difende il cinema internazionale è totale - ha dichiarato Spielberg in un comunicato ufficiale riportato da Le Figaro. Dal momento che Cannes è il più prestigioso di tutti i festival, questo gli permette di perseverare nell'affermazione del cinema come un'arte che trascende le culture e le generazioni".

Steven Spielberg sarà un presidente di giuria "umile, generoso e esigente" ha aggiunto Thierry Fremaux, commentando ai media transalpini la decisione di nominare alla presidenza del 66/o Festival di Cannes il cineasta americano. Il delegato generale del Festival ha raccontato che si tratta di un patto stretto con Spielberg già due anni fa: "Non è stato difficile convincerlo. Aveva molta voglia di farlo. Ci siamo messi d'accordo due anni fa. E perché sarebbe seguito a Robert De Niro, abbiamo deciso di aspettare il 2013. Infine, con la pioggia di nomination per Lincoln, ci ha chiesto di aspettare per l'annuncio, per non mescolare le due cose".

Steven Spielberg è uno di quei registi "la cui immagine cambia anno dopo anno, film dopo film. Lo Spielberg di 30, 20, 10 anni fa - ha detto sempre Fremaux - non è lo stesso che ha realizzato questo film straordinario, Lincoln, pieno di maturità. Spielberg è nella scia dei grandi registi di Hollywood, capaci di fare tutto. Ha praticamente inventato il concetto di blockbuster, ma ha realizzato anche film come Schindler's List". Per Fremaux "quando si sceglie un presidente di giuria, deve essere legittimo. E con Spielberg non si potrà dire che non possiede questa legittimità".