Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Dinosauri, scoperti in Canada i resti del T-Rex più grande di sempre

I titoli di Sky Tg24 delle 13 del 25/03

2' di lettura

Il predatore preistorico era lungo 13 metri e pesava oltre 8.800 chilogrammi. Le sue ossa saranno esposte al Museo reale di storia naturale di Saskatchewan a partire da Maggio 

A partire da maggio 2019 verrà esposto al Museo reale di storia naturale di Saskatchewan il fossile di ‘Scotty’, il T-Rex più grande rinvenuto finora. I resti del rettile preistorico sono stati scoperti per la prima volta in Canada nel 1991, ma solo recentemente i ricercatori sono riusciti a estrarli dalle rocce in cui erano incastrati. È stato dunque necessario attendere più di vent’anni per analizzare ogni caratteristica del fossile. Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica The Anatomical Record rivela che Scotty, il cui nome deriva dalla bottiglia di scotch con cui i paleontologi canadesi hanno brindato quando l’hanno scoperto, doveva essere lungo 13 metri e pesare più di 8.800 chilogrammi. La ricerca è stata condotta da un team di ricercatori dell’Università canadese di Alberta coordinato dal dottor Scott Persons.

Un gigante tra i giganti

Persons definisce Scotty il re dei T-Rex. Il paleontologo spiega che le dimensioni di questi predatori preistorici potevano variare notevolmente. “Pochi erano robusti come Scotty”, prosegue l’esperto. Secondo i ricercatori canadesi, il peso del tirannosauro doveva essere superiore agli 8.800 chilogrammi. Le sue caratteristiche fisiche lo rendevano “un gigante tra i giganti”. È dunque probabile che Scotty fosse ancora più temibile dei suoi simili. Ma non è tutto: studiando il fossile, gli esperti sono riusciti a determinare che il T-Rex scoperto in Canada è il più anziano tra tutti quelli rinvenuti finora. Un’analisi delle sue ossa rivela che perse la vita quando aveva circa 30 anni. “Si tratta di un’età ragguardevole per gli standard di questi predatori”, sottolinea il dottor Persons.

L’antenato del T-Rex

Un’altra ricerca, condotta recentemente dagli studiosi dell’Università della Carolina del Nord, ha rivelato che l’antenato del T-Rex era un dinosauro in versione ‘mini’: non superava l’altezza di un canguro e pensava appena 80 chilogrammi. Nonostante la taglia ridotta, è probabile che il rettile preistorico fosse aggressivo tanto quanto il suo ben più celebre parente. Il nome che gli scienziati hanno scelto di dargli è ‘Moros intrepidus’.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"