Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

La Nasa ha attivato l'orologio atomico Deep Space

I titoli di Sky Tg24 delle ore 13 del 30/8

2' di lettura

Il dispositivo agli ioni di mercurio può spianare la strada a viaggi autonomi nello spazio sempre più sicuri, mappando le traiettorie dei veicoli spaziali direttamente dall’interno e non dalla Terra 

Un orologio atomico che potrebbe spianare la strada a viaggi autonomi nello spazio profondo è stato attivato con successo dalla Nasa ed è pronto per iniziare il suo rodaggio di un anno. Terminato a giugno, Deep Space sarà un passaggio fondamentale per consentire ai veicoli spaziali di navigare con sempre più sicurezza e magari anche esplorando luoghi cosmici più lontani. Sviluppato presso il Jet Propulsion Laboratory della Nasa a Pasadena, in California, l'orologio è il primo esponente abbastanza stabile da poter mappare la traiettoria di un veicolo spaziale nello spazio pur essendo abbastanza piccolo da volare a bordo del veicolo spaziale stesso.

Stabilità e precisione da record

Gli orologi atomici, come quelli utilizzati nei satelliti gps, vengono utilizzati per misurare la distanza tra gli oggetti quantificando quanto tempo impiega un segnale per spostarsi dal punto A al punto B. Per l'esplorazione dello spazio, come si può leggere in un articolo a riguardo pubblicato dalla Nasa, gli orologi atomici devono essere estremamente precisi: un errore di un secondo indica la differenza tra l'atterraggio su un pianeta come Marte o la mancanza di centinaia di migliaia di miglia. Fino a 50 volte più stabile degli orologi atomici presenti sui satelliti gps, l'orologio atomico Deep Space agli ioni di mercurio è stato programmato per perdere al massimo un secondo ogni 10 milioni di anni, come dimostrato da test controllati sulla Terra. Ora l’orologio testerà questa precisione anche nello spazio.

Viaggi sempre più lontani

La svolta che Deep Space potrà garantire, adesso, riguarderà il fatto che un orologio a bordo di un veicolo spaziale può consentire al veicolo spaziale di calcolare la propria traiettoria, invece di attendere che i navigatori sulla Terra inviino le informazioni necessarie. Questo upgrade potrebbe permettere alle missioni del futuro di arrivare più lontano e anche di trasportare gli umani in sicurezza su altri pianeti. Nei prossimi mesi, il team che ha lavorato su Deep Space misurerà quanto l'orologio riesce ad essere preciso fino al nanosecondo. I risultati, se positivi, potranno dare il via ad un conto alla rovescia che porterà ad un giorno in cui la tecnologia potrà aiutare gli astronauti a navigare in sicurezza verso altri mondi.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"