Spugne in regalo, ecco i rituali di corteggiamento dei delfini. VIDEO

3' di lettura

Un nuovo studio australiano rivela i rituali di accoppiamento di una specie locale del mammifero marino. L'esemplare maschio a pinna gibbosa non è monogamo e, cosa molto inusuale per gli animali, utilizza un oggetto per conquistare la femmina

Regali, esibizioni di forza e serenate. Sono le armi utilizzate dai delfini maschi per conquistare le femmine. Quantomeno da quelli appartenenti alla specie dalla pinna gibbosa, presente soprattutto nei mari dell'Oceania. I loro rituali di corteggiamento, raccontati in un video rilanciato da Storyful, sono stati rivelati da un nuovo studio australiano pubblicato su Scientific Reports.

Spugne in regalo

La ricerca della University of Western Australia svela aspetti piuttosto inusuali dei comportamenti legati all'accoppiamento rispetto a quelli canonici da parte degli animali. Gli scienziati hanno osservato per 10 anni i delfini dalla pinna gibbosa (Sousa sahulensis), comuni a nordovest dell'Australia, e hanno notato che gli esemplari maschi offrivano dei veri e propri regali alle femmine per conquistarle. In particolare, l'oggetto utilizzato sono le grandi e variopinte spugne marine raccolte dal fondo marino.

Comportamento inusuale

La  consegna dei doni esibita da alcuni esemplari maschi può essere simile al comportamento umano di corteggiamento, scrive il responsabile della ricerca, Simon Allen della Scuola di Scienze Biologiche dall'ateneo. "Un'esibizione per impressionare la femmina piuttosto comune nel mondo animale, ma usare un oggetto in tale esibizione è piuttosto inconsueto", aggiunge. "E per un mammifero non umano usare un oggetto come parte del corteggiamento è quasi inaudito", scrive ancora Allen. Eppure i delfini osservati lo hanno fatto per ben 17 volte in un arco di 1700 chilometri.

Le serenate

Le spugne non vengono solo raccolte ed esibite, ma anche lanciate con il muso verso la femmine, in quello che gli scienziati ritengono essere un segno destinato a dimostrare il proprio affetto ma anche la propria forza. Il "lancio" avviene soprattutto quando le femmine ignorano le attenzioni del maschio e la sua esibizione del "regalo". Ma il rituale di corteggiamento dei delfini non si limita ai regali. Secondo lo studio australiano, infatti, comprende anche delle specie di "serenate", o comunque una forma di canto. "Poco prima o poco dopo le presentazioni della spugna, abbiamo udito dei suoni come di trombetta", si legge nello studio.

Né maschi né femmine sono monogami

Inoltre, come succede anche tra gli umani, i delfini usano spesso una "spalla", un altro maschio, per andare a caccia insieme di femmine da conquistare. E durante la stagione riproduttiva il rituale si ripete parecchie volte, visto che i delfini dalla pinna gibbosa non sono monogami e sia i maschi sia le femmine si accoppiano con diversi partner.

Leggi tutto
Prossimo articolo