Individuato un misterioso "intruso" nel nostro Sistema Solare

Il corpo celeste è stato individuato tra Marte e la Terra (Archivio Getty Images)
2' di lettura

Il corpo celeste non ancora identificato sarebbe stato localizzato nella regione compresa tra Marte e la Terra. Inizialmente catalogato come una cometa, potrebbe in realtà essere un asteroide

È stato localizzato nella regione compresa tra Marte e la Terra un misterioso "intruso" che sta viaggiando all’interno nel nostro Sistema Solare. Ad individuarlo è stato il Minor Planet Center, il centro dell’Unione Astronomica Internazionale. Inizialmente gli esperti avevano catalogato il corpo celeste come una cometa, ma potrebbe trattarsi anche di un asteroide.

Un corpo celeste sconosciuto

Il Minor Planet Center si occupa di monitorare i piccoli corpi celesti. In questo caso la segnalazione è partita nell’ambito del progetto di esplorazione dei cieli PanSTARRS, gestito dall'Università delle Hawaii. ''Questo oggetto celeste - ha spiegato l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope - ha il diametro di circa 150 metri e attualmente si trova a 65 milioni di chilometri dalla Terra''. Stando ai dati a disposizione in questo momento, secondo gli astronomi, non sarebbe ancora possibile capire se si tratti di una cometa o un asteroide, dato che la sua orbita è insolita: non ruoterebbe infatti intorno al Sole, ma avrebbe un’orbita aperta che fa pensare sia solo di passaggio nel nostro Sistema Solare.

Potrebbe essere un asteroide

Almeno inizialmente, gli esperti ritenevano si trattasse di una cometa giunta da un altro sistema planetario, ma dalle osservazioni effettuate con il telescopio Vlt (Very Large Telescope) dell’Osservatorio Europeo Meridionale, non sarebbero stati individuati i segni dell’attività tipica delle comete, ovvero le emissioni di gas e vapori che ne costituiscono la "chioma". Per questa ragione il Minor Planet Center ha ritenuto opportuno correggere la sigla con cui in un primo momento era stato indicato l'oggetto celeste, ovvero C/2017 U1 (nella quale C sta appunto per cometa) con A/2017 U1. Gli astronomi, infatti, ipotizzano che si possa trattare di un asteroide in fase di espulsione dal Sistema Solare. In ogni caso, bisognerà attendere ulteriori conferme dai dati che provengono dalle osservazioni in corso, tra cui quelle del Tenagra Observatories, il telescopio robotico americano, partner del Virtual Telescope, che ha già fotografato il corpo celeste.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"