Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Vinitaly 2019: il programma dell'evento che si terrà a Verona

4' di lettura

La città veneta si prepara ad ospitare la 53esima edizione della più grande manifestazione dedicata al mondo del vino, che si terrà dal 7 al 10 aprile. Conferenze, degustazioni e incontri con gli esperti del settore, saranno oltre 90 gli eventi in calendario

A Verona dal 7 al 10 aprile si terrà il Vinitaly, il Salone Internazionale del vino e dei distillati. Si tratterà della 53esima edizione, la più grande di sempre secondo gli organizzatori, che ospiterà, all’interno dei 100mila metri quadri alla Fiera di Verona, 4600 espositori da 35 Paesi, per un totale di oltre 16mila etichette di vino e distillati a catalogo. Oltre alla possibilità di degustare i prodotti e di acquistarli, in programma ci saranno oltre 90 eventi tra workshop, conferenze, incontri con gli esperti, concerti ed attività culturali.

Uno sguardo particolare nei confronti dell'Asia

Come ogni anno si tratterà di un appuntamento "All you can drink" che si svilupperà all'interno della fiera ma anche nel centro storico scaligero con Vinitaly and City. L'edizione di quest’anno potrà contare su una fama ben consolidata nell'immaginario non solo degli appassionati, ma di tutti gli italiani. Il marchio Vinitaly infatti, secondo un'indagine realizzata per Veronafiere, è conosciuto da 3 italiani su 4: "In 50 anni Vinitaly è cresciuto – ha spiegato nei giorni scorsi il Ceo di Veronafiere, Giovanni Mantovani – in maniera direttamente proporzionale al proprio marchio. Oggi è un brand tra i più riconosciuti in Italia, e questo ci fa molto piacere. Perché, pur avendo un core business sempre più rivolto al mercato, Vinitaly si conferma in grado di dialogare e fare cultura del vino con un pubblico molto ampio, in Italia ed a livello internazionale". L'evento, secondo Mantovani, avrà il compito di "accompagnare le aziende del made in Italy verso nuovi mercati. Un Salone internazionale che quest'anno guarda soprattutto all'Asia Orientale, il Far East, per costruire una Via della Seta enologica, senza tuttavia dimenticare, insieme all'Ice, piazze tradizionali come Nord America e l'Europa".

In vetrina un'Italia da record

L'edizione 2019 si apre con numeri davvero incoraggianti per l'Italia. Il 2018 infatti, secondo dati Ismea, è stato un anno da record con 55 milioni di ettolitri di vino venduti (+29% su base annua), di cui quasi 20 milioni indirizzati verso i mercati esteri. Nello specifico, l'export nell'ultimo decennio è riuscito a crescere di circa il 70% rispetto al valore del 2008, con un incremento del 3,3% anche nell'anno appena trascorso. Secondo il rapporto "Asia: la lunga marcia del vino italiano", realizzato dall'Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, l'Asia Orientale rappresenta l'area geopolitica dove l'import di vino è cresciuto di più nell'ultimo decennio, con un +227% (6,45 miliardi di euro nel 2018). Di questi miliardi di importazioni registrate, però, la Francia, seppur in calo, incassa a valore il 50,2% della torta, con la quota di mercato italiana che si ferma al 6,5% (419 milioni di euro), dietro anche ad Australia e Cile. Un risultato ancora molto basso, nonostante un boom delle esportazioni di vini italiani in Cina dell'80% delle esportazioni registrato in 5 anni.

Inaugurazione

L'evento avrà inizio ufficialmente domenica 7 aprile alle ore 10.30, presso l'Auditorium Verdi, Palaexpo. Durante l'inaugurazione interverrà il presidente di Veronafiere Maurizio Danese, e verrà presentata la ricerca "Mercato Italia: numeri e tendenze", realizzata dall’Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor. Inoltre, il giornalista Bruno Vespa condurrà un talk show dal titolo "Il futuro del vino, il Vinitaly del futuro", con la partecipazione tra gli altri di Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, Carlo Maria Ferro, presidente Italian Trade & Investment Agency, e Matilde Poggi dell'azienda agricola 'Le Fraghe'.

Oltre novanta eventi in calendario

Il calendario del Vinitaly 2019 prevede oltre 90 eventi che animeranno sia la zona fieristica che il centro cittadino. Tra questi, ad esempio, il programma "Taste and Dream", per scoprire temi come "i vini rivoluzionari delle giovani Donne", o le iniziative del "Tasting ex... press" che approfondiranno la storia e l'evoluzione di particolari cultivar. Tra le novità̀ di quest'anno ci sarà anche una serie di masterclass, frutto della collaborazione con l’associazione Vi.Te, dedicate ai vini artigianali.

Concerti e video mapping

Oltre agli eventi legati al mondo del vino, saranno organizzati anche una serie di concerti ed eventi culturali. Sui palcoscenici allestiti nel centro di Verona, a partire da venerdì 5 aprile, si esibiranno nomi del calibro de Le Vibrazioni (piazza San Zeno, 5 aprile alle 21), Joe Bastianich che si esibirà nello spettacolo "In Vino Veritas" (cortile Mercato Vecchio, 5 aprile alle 21), Pif che verrà intervistato da Luca Telese (cortile Mercato Vecchio, 6 aprile alle 21), e i Negrita (cortile Mercato Vecchio, 8 aprile alle 21). Nei giorni della manifestazione si terrà anche uno show di video mapping in 3D, con effetti visivi e sonori, che animerà la facciata della Loggia di Fra' Giocondo.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"