Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Un capo che sa ascoltare al lavoro stimola la creatività del team

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 25/2

2' di lettura

A sostenerlo è uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Hebrew University di Gerusalemme e del King's College London che ha indagato quanto l’ascolto del manager influisca sul rendimento dei lavoratori 

I capi che sanno ascoltare i propri dipendenti stimolano la creatività del team.
A sostenerlo è uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Hebrew University di Gerusalemme e del King's College London che ha indagato quanto le capacità del manager influiscano sul rendimento dei lavoratori. È emerso che i dipendenti che si sentono ascoltati dal capo tendono a esprimere maggiormente la propria creatività e a realizzare prodotti di maggior qualità, aumentando anche la produttività sul lavoro.

Sondaggi e test su un campione di 700 persone

Per compiere lo studio, pubblicato sulla rivista Psychology of Aesthetics, Creativity and the Arts, gli esperti hanno condotto vari test e sondaggi su un campione di 700 persone. Nello specifico hanno analizzato come l’interazione con il proprio capo influenzi l’operato dell’intero team di lavoro.
È così emerso che i dipendenti che si sentono ascoltati dal manager sono più sicuri di se stessi e della proprie qualità e riversano questo sentimento positivo nel proprio lavoro, realizzando slogan più creativi ed efficaci.
"Quando un dipendente si sente ascoltato migliora il senso di sicurezza psicologica”, spiega Dotan Castro, autore dello studio. Questo meccanismo potrebbe stimolare la creatività facendo in modo che il lavoratore possa concentrarsi “maggiormente sul compito creativo, non sprecando energie mentali a fare micro-calcoli su come il manager potrebbe rispondere a quello che sta dicendo”.

Minor rendimento del team con capi distratti

In uno specifico test in laboratorio, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di presentare al manager degli slogan creativi per un prodotto immaginario e hanno inserito nello studio uno schermo traballante che diminuiva sensibilmente la qualità dell’ascolto.
È così emerso che ai capi distratti dal movimento del device sono stati esposti, non solo un minor numero di slogan, ma anche prodotti meno efficaci.
Ciò non è successo, invece, quando non c’era la distrazione e il capo ascoltava attentamente le proposte dei propri dipendenti.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"