Roma, lancia sassi contro commissariato: arrestato 21enne

Lazio
©Ansa

Prima il ragazzo è stato invitato a tornare nella propria abitazione, ma alle tre è tornato e ha rilanciato un sasso. Ed è finito in manette

Ha lanciato sassi contro un commissariato di polizia alla periferia di Roma. Per questo un ragazzo di 21 anni è stato arrestato. Il giovane si è presentato intorno all'una di notte di ieri davanti al commissariato Romanina e, dopo aver lanciato un paio di sassi a terra, si è seduto nei pressi dell'ingresso. Quando gli agenti, sentendo rumore, sono usciti per verificare cose stesse accadendo, il giovane, con precedenti di polizia, ha detto di aver lanciato alcuni sassi in strada solo per attirare la loro attenzione.

L'arresto

Sanzionato amministrativamente per la violazione delle norme anti Covid, il ragazzo è stato invitato a far rientro nella propria abitazione. Più tardi, però, intorno alle 3 è ritornato e ha lanciato ancora un sasso danneggiando la porta di ingresso del commissariato. Bloccato dai poliziotti, il giovane ha ammesso il gesto appena compiuto e ha detto di voler "andare in carcere". Così stato arrestato per danneggiamento aggravato. Già in passato si è reso responsabile di fatti analoghi. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.