Coronavirus Lazio: 3.009 casi e 199 morti. Spallanzani: "Meno ricoveri, più dimessi"

Lazio

In isolamento domiciliare 1.627 persone, 1.194 ricoverate non in terapia intensiva e 188 in terapia intensiva. Intanto, i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali dell'Istituto romano sono, a questa mattina, 190

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma 

Sono 3.009 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di questi, 1.627 sono in isolamento domiciliare, 1.194 ricoverati non in terapia intensiva, 188 sono ricoverati in terapia intensiva.
Nel suo bollettino giornaliero, invece, l'istituto Spallanzani di Roma fa sapere che "i pazienti Covid-19 positivi sono in totale 195. Di questi 22 necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 190". Inoltre, "continua in maniera significativa il trend di aumento del numero di dimissioni in parallelo a un minor numero di ricoverati positivi". L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, ha invece riferito: "Oggi registriamo un dato di 167 casi di positività e un trend che prosegue in lieve discesa e per la prima volta sotto al 5%"
Dall'inizio dell'emergenza, a Roma sono stati eseguiti 400mila controlli per garantire il rispetto delle misure anti contagio da parte della polizia locale: 664 gli illeciti riscontrati. A Fiumicino, nel frattempo, sono stati sdoganati 3,7 milioni di mascherine chirurgiche e 53 ventilatori polmonari provenienti dalla Cina e destinati alla Protezione Civile (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

19:56 - Contigliano, zona rossa prorogata fino al 13 aprile

Prorogata fino al prossimo 13 aprile la zona rossa di Contigliano, il comune del Reatino dove si è registrato nei giorni scorsi un alto numero di contagi tra il personale e i pazienti di una casa di riposo. La disposizione, emessa attraverso con una nuova ordinanza, è stata stabilita dal dipartimento Salute della Regione Lazio.

19:20 - Sanificazione strade e pensiline bus

"Le attività di sanificazione straordinaria in tutta la città proseguono ogni giorno per garantire la nostra sicurezza. In questo video potete vedere i nuovi interventi di igienizzazione delle pensiline alle fermate dei bus". Così in un post su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi: "Gli operatori della società Clear Channel, proprietaria degli impianti continuano con la sanificazione a tappeto di oltre 1.300 pensiline di Roma, usando prodotti sterilizzanti ad alta efficacia, come quelli già impiegati in ospedali e altri luoghi pubblici. Sono interventi preziosi per la tutela del personale del trasporto pubblico e degli utenti che anche in questi giorni sono costretti a muoversi, per lavoro o per altre necessità. Un profondo ringraziamento quindi a chi svolge queste attività e garantisce la sanificazione di mezzi e luoghi pubblici, stazioni e strade. Questa settimana - aggiunge il primo cittadino sui social - le strade di Roma sono state sanificate con più di 2 milioni di litri di igienizzante. Interventi di pulizia straordinaria in tutta la città su quasi 4mila chilometri. Grazie ai dipendenti di Ama e Servizio Giardini. Non ci fermiamo, insieme ce la faremo".

18:46- Gemellaggio tra scuole Roma e Palermo

"Ci aiutiamo a vicenda, così la scuola entra nelle case di tutti". Con questo obiettivo si è svolto questo pomeriggio in diretta sulla pagina Facebook del Ministero dell'Istruzione, Lucia Azzolina, il gemellaggio virtuale tra gli Istituti "Marymount" di Roma e "Giovanni Falcone" del quartiere Zen di Palermo. A confrontarsi i due dirigenti scolastici, gli animatori digitali e i vicepresidi, per raccontare come stanno lavorando sulla didattica a distanza, quali idee e strumenti stanno utilizzando, ma anche com'è nato l'aiuto reciproco tra le due scuole. L'incontro fa parte del ciclo di appuntamenti settimanali ideato dal Miur per dare spazio e voce ai protagonisti del mondo della scuola al tempo del Coronavirus.

17:44 - Nel Lazio 3.009 positivi e 199 decessi

Sono 3.009 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di questi, 1.627 sono in isolamento domiciliare, 1.194 ricoverati non in terapia intensiva, 188 sono ricoverati in terapia intensiva. I dati sono stati pubblicati sulla pagina Facebook 'Salute Lazio'. I decessi sono 199, mentre le persone guarite corrispondono a 392. In totale, sono stati esaminati 3.600 casi.  

17:43 - Raggi: "Online il sito RomaAiutaRoma"

È online il sito RomaAiutaRoma, che abbiamo creato per raccogliere tutte le informazioni relative all'emergenza coronavirus: numeri utili, ordinanze, provvedimenti. Sarà soprattutto una piattaforma con cui i cittadini potranno interagire". Lo rende noto su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi: "Sarà possibile, infatti, segnalare criticità e bisogni, offrire servizi per la comunità, conoscere tutti i contenuti che Roma Capitale sta rendendo disponibili giorno dopo giorno per portare la cultura e lo svago direttamente nelle case dei cittadini. Durante queste giornate delicate ognuno sta facendo la propria parte. C'è chi è impegnato in prima linea e chi sta aiutando la collettività rimanendo a casa per contenere e frenare il contagio. Questa piattaforma digitale vuole coinvolgere tutti. Perché solo insieme, con determinazione e responsabilità, riusciremo a superare questa emergenza". Per visitare il sito: https://www.comune.roma.it/romaiutaroma/it/home.page.

17:30 - A Roma 62 violazioni

La ricerca del lievito di birra in quartieri lontani dalla propria abitazione è una delle giustificazioni emerse ieri durante i controlli eseguiti dagli agenti della polizia locale a Roma. Una decina, invece, quelle sorprese all'interno del Parco degli Acquedotti mentre svolgevano attività ginnica, motivo per cui sono state sanzionate, come anche un runner fermato in un giardino pubblico nel quartiere di Valle Aurelia. In totale sono 62 gli illeciti riscontrati ieri dalla polizia locale durante le verifiche svolte per accertare l'osservanza delle regole disposte a tutela della salute pubblica: 14mila gli accertamenti sugli spostamenti dei veicoli e più di 8mila le persone controllate. Circa 3mila, invece i controlli che hanno interessato le attività commerciali, i parchi e le ville storiche. In vista del fine settimana l'attività di vigilanza sul territorio sarà potenziata.

17:15 - Gira col cane per spacciare: arrestato a Roma

Un 20enne in giro con i cani nelle strade del quartiere Prati, al centro di Roma, i poliziotti scoprono che è uno stratagemma per spacciare. A far capire ai poliziotti del commissariato Prati che la passeggiata era in realtà solo una scusa per lo spaccio è stato lo scambio, avvenuto con un altro ragazzo, di un involucro in cambio di una banconota. Immediatamente bloccati e perquisiti, il 20enne è stato trovato in possesso di 20 grammi di hashish, mentre il cliente - un ragazzo di 23 anni - di 1,6 grammi. Denunciati entrambi per la violazione della normativa per il contenimento della diffusione del Covid-19, il 20enne è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

16:58 - Due neonati positivi in arrivo al Bambino Gesù

Due neonati positivi in arrivo da Civitavecchia, un bambino dimesso e uno in dimissione, sette i pazienti Covid-19 attualmente ricoverati a Palidoro. Sono i dati dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, contenuti nel bollettino di oggi della Regione.

16:57 - D'Amato: "167 nuovi casi nel Lazio, trend sotto il 5%"

"Oggi registriamo un dato di 167 casi di positività e un trend che prosegue in lieve discesa e per la prima volta sotto al 5%. Al Policlinico Umberto I nessun decesso nelle ultime 24 ore e sei persone sono guarite. A Viterbo abbiamo avuto zero decessi nelle ultime 48 ore. Roma città prosegue nella lenta discesa". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. L'assessore prosegue: "Sono in continua crescita i guariti che salgono di 23 unità nelle ultime 24 ore arrivando a 392 totali e a Grottaferrata è guarito un medico di medicina generale. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 13.415 e i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 14. All'Ifo infine è partito IFOconTeOnline, il Servizio di Telemedicina per i pazienti oncologici e dermatologici".
La nuova app della Regione 'LazioDrCovid', in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha intanto già registrato oltre 78mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 2.200 medici di famiglia e 300 pediatri di libera scelta collegati. Questo è quanto reso noto nel bollettino di oggi. Per quanto riguarda infine i Dpi - dispositivi di protezione individuale - oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie 102.700 mascherine chirurgiche, 33.400 maschere FFP2, 2.600 maschere FFP3, 5.150 camici impermeabili monouso, 1.150 tute idrorepellenti, 54.800 calzari e 324.300 guanti.

16:39 - Da Viterbo a Roma per l'hashish: sanzionato

In trasferta da Viterbo a Roma per comprare l'hashish lo ha anche scritto sul modulo di autocertificazione per gli spostamenti durante l'emergenza coronavirus. Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma San Basilio hanno sanzionato un 33enne di Viterbo. L'uomo è stato fermato dai Carabinieri durante un posto di controllo, in Piazza Urbania mentre era alla guida di un'utilitaria. Non avendo con sé il modulo per l'autocertificazione, gliene è stato fornito uno dai militari e il 33enne lo ha compilato, dichiarando per iscritto di essersi mosso dal suo domicilio di Viterbo per andare ad acquistare una dose di hashish nella zona di San Basilio. In questo modo l'uomo ha evitato la denuncia penale per false dichiarazioni, ma ha avuto una sanzione amministrativa di 800 euro, importo maggiorato perché risultato recidivo.

15:53 - D'Amato a Borrelli: "A disposizione posti in terapia intensiva ogni giorno"

"Ho detto al dottor Angelo Borrelli poco fa che, considerando i nostri tassi di occupazione e l'andamento della curva epidemica, il Servizio sanitario regionale mette a disposizione da subito ogni giorno un posto di terapia intensiva COVID-19 per la rete nazionale attraverso il CROSS (Centrale remota operazioni soccorso sanitario)". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

15:00 - Sdoganate a Fiumicino 3,7 milioni di mascherine

I funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli dell'Ufficio delle Dogane di Roma 2 hanno sdoganato ieri, a Fiumicino, 3,7 milioni di mascherine chirurgiche e 53 ventilatori polmonari provenienti dalla Cina e destinati alla Protezione Civile. "L'operazione - spiega Adm in una nota - conferma l'impegno dell'Agenzia nel garantire l'arrivo veloce dei dispositivi medico-sanitari alla Protezione Civile".

14:58 - Dalla Regione 500 milioni di prestiti e garanzie per imprese

Cinquecento milioni di prestiti e garanzie per le imprese: è quanto è contenuto nel pacchetto 'Regione Vicina' presentato questa mattina in videoconferenza stampa dalla giunta regionale del Lazio con il governatore Nicola Zingaretti. "Ci sono 100 milioni per prestiti di 10 mila euro ciascuno a tasso zero, distribuiti tramite Artigiancassa - ha spiegato il vicepresidente regionale Daniele Leodori - Il bando sarà pubblicato il 9 aprile, e al 20 aprile si potranno presentare le domande per erogare i contributi. Questi finanziamenti non dovranno essere restituiti per i primi 12 mesi, e nei successivi cinque anni saranno a tasso zero. Entro il 10-15 maggio saremo in grado di erogare le risorse con procedure veloci a chi ne avrà diritto".
Ci sono poi 200 milioni di linee di credito tramite Bei e altri istituti, per prestiti a tasso agevolato dai 10mila euro in su: "Le aziende ci chiedono liquidità immediata per ripartire", ha detto ancora Leodori. "C'è poi uno stanziamento da definire insieme alla Camera di Commercio: grazie alla sezione Lazio del Fondo Speciale di Garanzia può generare un indotto e liquidità fino a 200 milioni di euro". Nel pacchetto regionale c'è anche lo stop ai mutui per 4000 aziende, e lo stop ai rimborsi dei prestiti ottenuti tramite Regione Lazio per 12 mesi, "così che le aziende siano nelle condizioni di riattivare le proprie attività economiche e tornare poi a restituire i soldi". Inoltre "sospesi per 60 giorni i termini per i beneficiari dei bandi per gli adempimenti richiesti". Non ultimo: uno stanziamento di 23 milioni di euro a fondo perduto per gli affitti per i commercianti e gli artigiani che hanno subito una perdita di fatturato a seguito della chiusura dei locali imposta dalle norme nazionali: "Con Camera di commercio - ha concluso Leodori - stiamo definendo le modalità di erogazione, e stiamo vedendo se sarà possibile aggiungere anche risorse loro".

14:36 - A Roma 400mila controlli da inizio emergenza

Dall’inizio dell’emergenza, a Roma ”la Polizia Locale ha eseguito oltre 400 mila controlli e rilevato 664 illeciti”. A rendere noto il dato è la sindaca della Capitale, Virginia Raggi. “Ringrazio tutti gli agenti per il grande lavoro che stanno svolgendo durante queste giornate delicate. #NonAbbassiamoLaGuardia”, si legge in un tweet.

14:34 - Dalla Regione 43 milioni per gli affitti

Dalla Regione Lazio uno stanziamento di 43 milioni per le famiglie che devono pagare l'affitto. La misura rientra nel pacchetto 'Regione Vicina’, presentato questa mattina in video-conferenza dalla giunta. "Ci sono due voci - ha spiegato il vicepresidente Daniele Leodori - 21 milioni erano già stanziati pre-crisi, abbiamo accelerato le procedure di erogazione ai Comuni. A questi si aggiunge però un nuovo stanziamento di 22 milioni per chi ha subito una riduzione del 50 per cento del reddito nel periodo tra il 23 febbraio e il 31 maggio, cioè il periodo della crisi. Bisognerà autocertificare inoltre che il reddito non abbia superato i 7.000 euro lordi". Leodori ha inoltre ricordato i 3,5 milioni di euro per le scuole e la formazione a distanza: "Già 114 sono state le scuole finanziate e 300 mila euro di contributi già ammessi a finanziamento”.

14:32 - Quattro nuovi positivi a Rieti e tre decessi

Sono quattro i nuovi positivi al coronavirus a Rieti. Ne dà notizia l’Asl locale, comunicando che i casi accertati di Covid 19 nel Reatino ”salgono pertanto a 263". I nuovi decessi sono 3, che portano il totale a 15. Le vittime avevano 82, 84 e 93 anni e, spiega l’Asl, “erano affetti da gravi patologie pregresse". Nella provincia di RIeti risultano in sorveglianza domiciliare 422 soggetti, 407 di questi sono asintomatici, mentre 15 sono sintomatici e sottoposti al tampone; 28 i soggetti usciti dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono, intanto, le indagini epidemiologiche nelle 77 tra case di riposo ed Rsa della provincia di Rieti.

14:10 - A Fiumicino 25 positivi

Sono saliti a 25 i positivi al covid-19 residenti nel comune di Fiumicino, uno in più rispetto a ieri. Scende a 104, invece, il numero delle persone in sorveglianza attiva da parte della Asl perché contatti stretti dei positivi. A rendere noto i dati dell’Asl Rm3 è stato il sindaco Esterino Montino, che precisa: "Il conteggio dei casi esclude, naturalmente, i membri degli equipaggi delle navi ospiti negli hotel". Montino ha quindi rinnovato "l'appello a rimanere a casa. Anche se sentiamo nei TG o leggiamo sui giornali che la situazione sta migliorando, questo non deve farci abbassare la guardia. Dobbiamo continuare a rimanere a casa perché altrimenti vanifichiamo tutti gli sforzi fatti finora".

13:06 - D’Amato: "Al San Filippo Neri squadra eccezionale"

L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, ha visitato questa mattina il Covid Center del San Filippo Neri, dove ha potuto apprezzare “l'attenzione ai percorsi separati, ai dispositivi di protezione e la straordinaria professionalità del personale medico, infermieristico e OSS nella presa in carico dei pazienti e nella assoluta attenzione al tema della sicurezza. Al San Filippo Neri - ha affermato l’assessore - ho trovato una squadra eccezionale, fortemente motivata e voglio ringraziarli per il grande contributo che stanno offrendo".  

12:33 - Lo Spallanzani: "Trend meno ricoveri e più dimessi"

"I pazienti covid 19 positivi sono in totale 195. Di questi 22 necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 190". Questo è quanto emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani di Roma. "Continua in maniera significativa il trend di aumento del numero di dimissioni in parallelo a un minor numero di ricoverati positivi" viene spiegato nel bollettino aggiungendo che "continua oggi il programma di approfondimento epidemiologico e diagnostico su un campione della popolazione" a Contigliano (Rieti) e lo "studio di approfondimento dei pazienti" ricoverati al Nomentana Hospital.

12:20 - Roma, a Pasqua più controlli "anti-gite"

Ci saranno dei rafforzamenti dei controlli sul litorale e sulle consolari verso il mare, ma anche nei parchi più importanti della Capitale. Sono alcune delle misure di sicurezza che verranno predisposte dalla Questura di Roma in occasione del weekend di Pasqua per verificare il rispetto delle misure di contenimento del Coronavirus.

12:13 - Centro commerciale offre la "spesa sospesa"

Il Parco commerciale Da Vinci di Fiumicino ha raccolto l'appello del sindaco Esterino Montino, rivolto a tutti gli enti e le aziende del territorio, per aiutare le persone e le famiglie più in difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus. All'interno del Parco, presso la Conad Superstore, è possibile lasciare la cosiddetta "spesa sospesa", ovvero beni di prima necessità per i più bisognosi a cui si sommano prodotti "acquistati" dal Da Vinci stesso. L'obiettivo è quello di raccogliere più generi alimentari possibile per i soggetti più deboli.

10:43  Roma, mille mascherine non a norma: due denunce

Più di mille mascherine non conformi alla normativa comunitaria e nazionale sono state scoperte dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma in una rivendita di ricambi per telefonia mobile in via dell'Omo, in zona Prenestina a Roma. Le fiamme gialle del 3/o nucleo operativo metropolitano hanno trovato all'interno di diversi scatoloni i dispositivi di protezione, sprovvisti del marchio di qualità CE e senza "autodichiarazione" indirizzata all'Istituto Superiore di Sanità e all'Inail per l'attestazione del rispetto dei requisiti di sicurezza (deroga consentita in via eccezionale dal Governo per fronteggiare l'emergenza sanitaria in atto), oltre a circa 300 articoli contraffatti griffati e a 30mila euro nascosti all'interno di una valigia di cui il titolare dell'attività, un cittadino cinese, non ha saputo giustificare la provenienza. L'uomo è stato denunciato alla Procura di Roma di per frode in commercio e introduzione nello Stato di prodotti con segni falsi. In un minimarket di generi alimentari di Tor Pignattara una pattuglia dello stesso reparto ha trovato sei panetti di hashish, pari a oltre mezzo chilo di stupefacente, nascosti nel retro-bottega del negozio, accanto a mascherine prive di marchio CE e del confezionamento necessario a preservarne la sterilità. Per il titolare e il dipendente, entrambi di nazionalità bengalese, è scattata la denuncia.

9:18 - Virginia Raggi: "Da buoni pasto 250mila euro per bisognosi"

"Molti dipendenti capitolini, nel mese di marzo, hanno lavorato in smart working da casa. Dal mancato utilizzo dei loro buoni pasto abbiamo recuperato 250mila euro che abbiamo già destinato, con una variazione di bilancio, all'acquisto di beni di prima necessità per le persone più bisognose". Così su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. "I nostri dipendenti ci hanno manifestato forte apprezzamento per questa decisione. Li ringrazio e sono fiera di loro: stanno mostrando un esemplare senso di appartenenza alle istituzioni e alla nostra comunità. Si tratta di fondi che, grazie al lavoro dell'assessore al Personale Antonio De Santis - ha concluso la Raggi - abbiamo immediatamente impiegato per sostenere tutte quelle persone in condizione di estrema difficoltà".

7:04 - A Frosinone consegnate prime 10mila mascherine

La Klopman, azienda leader nella produzione di tessuti speciali da lavoro, ha consegnato il primo lotto di 10mila mascherine al Comune di Frosinone per il progetto "Una mascherina per tutti", con l'obiettivo di garantire il dispositivo di protezione individuale a ogni cittadino. Ogni famiglia avrà una confezione da due mascherine. La consegna partirà da sabato mattina e andrà avanti fino a giovedì prossimo. "Stiamo compiendo un'operazione unica nel suo genere - dice il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani - Il Comune si è fatto carico di venire incontro a un'esigenza fondamentale, che è quella di assicurare le mascherine non solo agli operatori sanitari, ma anche ai cittadini che hanno bisogno di coprire, ogni giorno, naso e bocca adeguatamente, per fare la spesa, per andare in farmacia o per le altre attività consentite dalle norme".

Roma: I più letti