Coronavirus, nel Lazio 173 nuovi casi ma c'è un aumento costante dei guariti. DIRETTA

Lazio

Si registra una situazione "molto seria nelle case di riposo". Così l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato. Nuova zona rossa a Nerola, dove proprio in una casa di riposo sono risultate positive 72 persone

Registrati oggi nel Lazio 173 casi di positività, con un trend al 10%, e 15 decessi. Usciti dalla quarantena in 3.150. Il dato incoraggiante riguarda l'aumento costante dei guariti che nelle ultime 24 salgono di 28 unità arrivando a 131 totali.
Intanto, da Fiumicino giungono buone notizie: le tre persone, appartenenti allo stesso nucleo familiare e risultate positive al Covid-19 a fine febbraio, sono completamente guarite. "A loro va il mio bentornati alla vita di tutti i giorni", il saluto del sindaco Esterino Montino. I pazienti Covid-19 positivi ricoverati allo Spallanzani di Roma sono in totale 217, di questi, 24 necessitano di supporto respiratorio. Si conferma il trend di lieve diminuzione del numero di nuovi ricoveri presso e in parallelo l'aumento del numero di pazienti dimessi. Un'altra zona rossa nel Lazio dopo Fondi: a essere isolato è il comune di Nerola per un cluster in una casa di riposo dove sono risultati positivi 16 operatori sanitari su 40 e 56 persone presenti nella struttura su 63. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE)

19:35 - D'Amato: "Domani camper sanitario a Nerola"

"Il Presidente ed il Vice Presidente dell'Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri di Roma e provincia Antonio Magi e Pier Luigi Bartoletti - ha spiegato l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato - mi hanno comunicato che grazie alla collaborazione di Confcooperative Federazione Sanità, domattina alle 11 a Nerola sarà presente un camper attrezzato e medicalizzato con a bordo un infermiere e medici volontari della Fimmg, del Sumai Assoprof. L'iniziativa è la risposta rapida a un problema urgente e sarà strutturata anche con il supporto di altri camper medicalizzati, auto mediche e personale volontario, adeguatamente formato ed equipaggiato con DPI per tutte le iniziative di carattere sanitario. E' un supporto importante e per il quale voglio ringraziare l'Ordine".

19:33 - Civitavecchia, a rischio lo sbarco della Costa Victoria

Lo sbarco dei passeggeri della Costa Victoria, ormeggiata al porto di Civitavecchia, previsto domani, potrebbe slittare. Secondo quanto si apprende dal Comune di Civitavecchia, infatti, non è stata data la 'libera pratica sanitaria', cioè il documento che la sanità marittima deve dare quando c'è possibilità per tutti coloro che sono a bordo di scendere. La Costa Victoria è approdata a Civitavecchia dopo che erano tramontate le ipotesi di sbarchi a Venezia e Trieste.

19:26 - Nuova zona rossa in Lazio a Nerola

Un'altra zona rossa nel Lazio dopo Fondi. Ad essere isolato è il comune di Nerola per un cluster in una casa di riposo dove sono risultati positivi 16 operatori sanitari su 40 e 56 persone presenti nella struttura su 63. Di questi ben 26 risultano residenti nel comune di provincia di Roma. La struttura oggi è stata svuotata ed è stato deciso, sentito il prefetto, il sindaco e il Comitato tecnico scientifico del Dipartimento della Protezione civile, di isolare il comune, con divieto allontanamento e accesso, fino all'8 aprile.

19:22 - Raggi: "Stop al versamento di rette per asili e mense scolastiche"

"Stop versamento rette per asili e mense scolastiche di Roma Capitale". ha scritto la sindaca di Roma Virginia Raggi su Facebook. "Un provvedimento per aiutare le famiglie durante l'emergenza Coronavirus. Previsto il rimborso o la compensazione delle spese per tutte le famiglie che avevano già effettuato i pagamenti".

18:49 - Droni ed elicotteri a Roma per controlli

Controlli anche 'dall'alto' a Roma. L'elicottero della polizia ha volato sui cieli della Capitale per supportare le pattuglie in strada e perlustrare la città verificando l'eventuale presenza di assembramenti. Al lavoro anche i droni dei carabinieri per effettuare servizi di controllo e segnalare alle pattuglie eventuali spostamenti di persone. E proprio i droni sono stati impiegati lo scorso weekend nel parco della Caffarella dalla polizia locale insieme alla protezione civile per i servizi di vigilanza.

16:51 - Nuova app LazioDrCovid scaricata da 62mila utenti

La nuova app della Regione 'LazioDrCovid', realizzata in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 62 mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 1.600 medici di famiglia e 170 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuale sono stati distribuiti oggi oltre 164 mila dispositivi nelle strutture sanitarie del Lazio e tra queste 100mila mascherine chirurgiche e 30mila FFP2. Molte strutture ospedaliere - informa la Regione Lazio- stanno cambiando pelle attrezzando intere aree alla gestione di pazienti COVID e diverse di ostetricia e ginecologia garantendo il parto in sicurezza per donne positive al COVID.

16:45 - Regione Lazio: 173 casi oggi, sos case di riposo

Registrati oggi nel Lazio 173 casi di positività, con un trend al 10%, e 15 decessi. Usciti dalla quarantena in 3.150. Il dato incoraggiante riguarda l'aumento costante dei guariti che nelle ultime 24 salgono di 28 unità arrivando a 131 totali. Ma si registra una situazione "molto seria nelle case di riposo". Così l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato dopo la videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. "Bisogna mantenere alto il livello di attenzione soprattutto in riferimento alla gestione degli ospiti che non possono essere non autosufficienti, e per le misure di protezione adottate spiega D'Amato- Stigmatizzo quei gestori che hanno consentito l'accesso a persone non autosufficienti. Dobbiamo mantenere altissima l'attenzione. Sono cluster di comunità che devono essere isolati".

16:43 - A Fiumicino Avis replica appuntamento per donare sangue

A seguito della grande adesione alla raccolta del sangue dello scorso 14 marzo scorso, l’associazione Avis di Fiumicino replicherà la Giornata di Donazione venerdì 27 marzo a Fregene. Lo annuncia l'assessora alle Politiche Sociali di Fiumicino, Anna Maria Anselmi. "Come sempre la popolazione di Fiumicino risponde con grande responsabilità e solidarietà agli appelli - prosegue Anselmi - tanto che le numerose richieste di donazioni hanno costretto l’associazione ad organizzare un’altra giornata". "In questa emergenza - sottolinea l'assessora - non possiamo permetterci carenze di sangue e dobbiamo continuare a donare. La richiesta che in questo momento ci viene dalle strutture sanitarie è molto accorata". "L'appuntamento è, quindi, per venerdì 27 marzo dalle ore 7.30 presso Viale della Pineta di Fregene 110 (Pro loco di Fregene) – spiega ancora Anselmi -. Per donare il sangue è necessario prenotare chiamando il 347.3122518". "Voglio rassicurare che il tutto si svolgerà in maniera sicura e rispettosa dei decreti vigenti - conclude Anselmi -. Ringrazio l’Avis e tutte le associazioni che si occupano delle donazioni, e ringrazio tutti coloro che tutti i giorni scelgono di donare e che non hanno smesso nemmeno adesso. Grazie di cuore".

16:18 - Raggi: "Iniziative digitali per bambini a casa"

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha annunciato in un tweet una serie di iniziative pensate per bambini e ragazzi. "Al via a Roma #laculturaincasaKIDS! Abbiamo pensato ad attività e appuntamenti digitali da fare insieme a bambini e ragazzi in questi giorni a casa. Seguite il canale social @culturaaroma su Twitter e Facebook, vi aggiorneremo lì ogni giorno". 
Questi alcuni dei contenuti web e social dedicati ai più giovani disponibili da oggi fino al 31 marzo. Il canale social @culturaroma darà regolarmente aggiornamenti quotidiani con hashtag #laculturaincasaKIDS, oltre a quello generale della campagna #laculturaincasa. Tra le iniziative c'è il contest #Unmondoscomparso promosso dal Museo di Casal de' Pazzi: bambini e ragazzi potranno cimentarsi in un gioco alla scoperta dell'età pleistocenica e concorrere alla vincita di un libro dedicato alla preistoria attraverso il contest. Basterà rappresentare, con l'aiuto della fantasia, il mondo come era 200 mila anni fa e inviare i disegni. Ogni settimana poi sul sito si troveranno consigli di lettura, spunti per laboratori e attività da fare in casa. L'accademia di Santa Cecilia propone contenuti per bambini e ragazzi che vogliono divertirsi avvicinandosi al mondo della musica. Sui canali social del Teatro di Roma le Fiabe della buonanotte in programma mercoledì 25, venerdì 27 e domenica 29 sempre alle 21. Technotown prosegue le sfide a distanza con Techno@Home: ogni giorno bambini e ragazzi potranno divertirsi utilizzando gli oggetti che hanno in casa e mettendo in gioco la propria fantasia, logica e creatività. Biblioteche di Roma dedica tante attività in rete ai bambini attraverso i propri canali social. Per chi vuole conoscere il meglio della letteratura per bambini e ragazzi può invece consultare online il catalogo 2020 Scelte di Classe-Leggere in Circolo. Inoltre, dopo il successo della campagna #allenatiacasa, lanciata già dal 18 marzo scorso sulla pagina Facebook dell'assessore allo Sport Daniele Frongia, l'intento è di proseguire con una specifica call per i contributi di allenamenti e attività rivolte ai bambini.

16:15 - Sei i medici positivi al San Camillo di Roma

Sono sei i medici risultati positivi al coronavirus all'ospedale San Camillo di Roma. Lavorano tutti nel reparto di gastroenterologia e sono al momento in buone condizioni di salute. Il reparto, così come altri servizi, a causa della contrazione di richieste di prestazioni, è stato riconvertito e i medici non positivi saranno di supporto agli altri colleghi per gestire i nuovi reparti Covid.

15:42 - Viterbo, 3 denunciati dopo controlli a posteriori

Tre persone sono state denunciate dalla Guardia di finanza di Viterbo per mancata osservanza delle misure per il contenimento della diffusione del Coronavirus: le denunce sono scattate dopo controlli effettuati a posteriori sulla veridicità delle autodichiarazioni dei tre cittadini. "Al momento del controllo su strada - sottolinea la Guardia di finanza - non sempre è possibile verificare se le ragioni giustificative fornite dalle persone siano vere oppure soltanto verosimili. Nel dubbio, pertanto, le pattuglie accettano le motivazioni esposte degli interessati e, prima di procedere alla denuncia all'autorità giudiziaria, trattandosi di reati di notevole gravità, effettuano una valutazione a posteriori attraverso le banche dati ordinariamente utilizzate per le indagini economico finanziarie". In alcuni casi, proseguono le Fiamme gialle, "i controlli effettuati hanno portato ad esiti inaspettati, convincendo gli investigatori della necessità di denunciare i responsabili".

15:20 - Sanificate aree comuni delle case popolari a Fiumicino

Lunedì 30 e martedì 31 marzo si svolgerà la sanificazione delle aree comuni nelle case Ater di Fiumicino. "Ringrazio l'assessore regionale alle politiche abitative Valeriani per aver mantenuto la promessa - dichiara l'assessore all'Ater Paolo Calicchio -. In particolare si interverrà nei lotti di via del Serbatoio e via Porto di Claudio, presso le case popolari sul lungomare della Salute, presso il Villaggio azzurro e in via Tago. E' una sanificazione dovuta all'emergenza coronavirus, un atto civile per cui la Regione ha dimostrato grande sensibilità. Siamo felici - aggiunge Calicchio - di notare che Fiumicino, dopo nostra grande insistenza, è stata inserita come prima località di intervento da parte della Regione, seguita poi dagli altri Comuni del Lazio". 

15:20 - Regione Lazio: "Svuotata casa di riposo a Nerola"

"Si è appena concluso il sopralluogo della Direzione generale della Asl Roma 5 assieme all'infettivologia del A.O. Sant'Andrea e all'Ares 118 presso la casa di riposo di Nerola. Si è deciso di trasferire tutti i pazienti: quelli che necessitano di assistenza sanitaria andranno in strutture ospedaliere, gli altri in strutture in grado di gestire pazienti COVID e sarà compito della Asl assieme al Sindaco avvisare tutti i famigliari. E' stata inoltre montata dalla protezione civile una tenso-struttura per le procedure necessarie per effettuare i tamponi ai contatti stretti, procedure che inizieranno alle 16.30. Sono in costante contatto con il Prefetto ed il Sindaco anche per valutare ulteriori interventi". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

15:17 - Cancellata la 12esima edizione di Roma Motodays

La 12esima edizione di Roma Motodays, in precedenza posticipata ad aprile, è stata cancellata e verrà riprogrammata il prossimo anno. Lo rende noto un comunicato nel quale si legge che "Fiera Roma, di concerto con i propri sostenitori e i propri partner, si riserva di comunicare eventuali decisioni in merito a un altro appuntamento nell'anno in corso, un evento dedicato a motociclisti e appassionati, che possa segnare un nuovo inizio per il settore delle due ruote e inaugurare la ripartenza. Il tutto - continua il comunicato - nel massimo rispetto delle regole, della salute di ciascuno e senza dimenticare il supporto a un comparto industriale motore del Paese e strumento fondamentale per la mobilità individuale". "Quando, speriamo presto, potremo di nuovo farlo in sicurezza - commenta l'Amministratore unico e Direttore generale di Fiera Roma Pietro Piccinetti - avremo ancora più voglia di incontrarci, presentando idee, progetti e prodotti faccia a faccia, accendendo i riflettori sulla borsa del turismo motociclistico internazionale".

14:10 - D'Amato: "Notizia della famiglia di Fiumicino ci conforta"

"La Asl Roma 3 mi ha comunicato che tutti i componenti della prima famiglia contagiata a Fiumicino risultano guariti. È una notizia che ci conforta", afferma l'assessore regionale alla Sanità D'Amato. "La donna insieme al marito e ai due figli, il più piccolo dei quali non é mai stato contagiato, è stata ricoverata presso l'Istituto Spallanzani a inizio marzo - ha aggiunto D'Amato -. Ho sentito il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, per condividere anche con lui la buona notizia".

14:00 - Secondo decesso in casa di riposo a Nerola

"Secondo decesso presso la Casa di riposo di Nerola e sono in trasferimento sei ospiti della struttura - dichiara l'Assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato -. Sul posto ci sono gli operatori della Asl Roma 5 e dell'Ares 118. E' stata inoltre demandata alla Asl Roma 5, con il supporto tecnico del Seresmi-Spallanzani, la gestione sanitaria della struttura ed il suo isolamento, mentre al Comune di Nerola è demandata la gestione del vitto per gli ulteriori ospiti. Dai primi dati emersi dall'indagine epidemiologica risulta una condizione assolutamente non conforme da parte della casa di cura in relazione alla presa in carico di pazienti non autosufficienti che non possono stare per legge all'interno di case di riposo".

13:56 - Zingaretti: "Accordo su cassa integrazione è passo importante"

"Coronavirus - Cassa integrazione: accordo Regione Lazio-parti sociali per dare una risposta veloce ai lavoratori e alle imprese che stanno vivendo le drammatiche conseguenze del coronavirus - ha scritto sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti -. Ne possono usufruire anche le imprese con meno di cinque dipendenti. Grazie a tutte le organizzazioni sindacali e datoriali per questo risultato. Uniti ce la faremo".

12:50 - Costa Victoria a Civitavecchia, domani sbarco. A bordo ci sono 1400 persone

"La nave Costa Victoria è attraccata a Civitavecchia stamattina", ha dichiarato all'ANSA il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco. "Io ho espresso il mio assoluto dissenso al ministro De Micheli ma lei ha ritenuto di farla attraccare. Domani si procederà con le operazioni di sbarco che consentiranno ai passeggeri di salire su pullman che poi da sotto bordo li porteranno nei luoghi di destinazione, gli stranieri probabilmente a Fiumicino. Sulla nave ci sono circa 1400 persone - ha riferito il sindaco -, molti passeggeri e molti membri equipaggio. Non so se lasceranno poi la nave in porto, questa competenza non spetta al sottoscritto ma alla capitaneria e al ministro stesso. Ci sono tante persone, non so se riusciranno subito entro domani a completare lo sbarco, serve una disponibilità di pullman".
"Ho chiuso le vie di accesso al porto, perché per la città non devono girare turisti con le valigie o creare affollamenti: ho pattuglie posizionate agli sbarchi. Il 27 dovrebbe arrivare un'altra nave". Secondo il sindaco si tratterebbe della Costa Diadema.
"È tuttora rimasto in piedi il collegamento con Barcellona, della Grimaldi, e oggi arrivano 76 passeggeri dalla Spagna, tutti italiani. È opportuno che questa cosa cessi. L'ho chiesto al ministro, il comandante del porto le ha scritto- conclude il sindaco -. Forse ci sarà la sospensione da domani di questo collegamento, ma non è certo. Non capisco perché non hanno organizzato dei voli charter".

12:30 - Tremila mascherine donate alla Prefettura di Frosinone

Tremila mascherine FPP3 per la provincia di Frosinone sono state donate dal gruppo industriale Saxa Gres e dal suo partner cinese Keda Clean Energy. Lo ha comunicato il presidente Francesco Borgomeo al prefetto Ignazio Portelli. Sarà la Prefettura di Frosinone a decidere a chi andranno le mascherine e a provvedere alla loro consegna. "Siamo riusciti ad ottenere la fornitura di mascherine grazie al nostro partner Keda - ha detto Borgomeo - e le abbiamo volute mettere a disposizione della Prefettura per dimostrare in maniera concreta la nostra vicinanza alle migliaia di persone impegnate senza sosta in queste settimane a contrastare la diffusione del Covid-19".

12:23 – A Roma sequestrate 23mila mascherine non a norma

Oltre 23mila mascherine non a norma e 1.200 flaconi di igienizzanti sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Roma. Nel corso di un controllo in una parafarmacia del quartiere Esquilino i finanzieri hanno requisito 15.700 mascherine di produzione indiana, sprovviste del marchio di qualità CE e senza alcun confezionamento per salvaguardarne la sterilità. Di queste 8mila erano nell'esercizio commerciale mentre le altre nel bagagliaio dell'auto del titolare che è stato denunciato alla Procura per frode in commercio. Più di 3.500 mascherine chirurgiche monouso, anch'esse non conformi, sono state trovate in una rivendita al Prenestino riconducibile a un cittadino cinese che si era procurato le attrezzature necessarie per la produzione "artigianale" dei dispositivi, che poi piazzava sul mercato completamente in nero. Per l'uomo, sorpreso mentre le confezionava, è scattata la segnalazione all'Autorità Giudiziaria per frode in commercio. In una ferramenta di Ardea la Compagnia di Pomezia ha individuato una settantina di flaconi, confezionati artigianalmente, che riportavano indicazioni errate sull'idoneità del prodotto a eliminare batteri, funghi e virus. Gli accertamenti svolti dai finanzieri per ricostruire la filiera distributiva hanno permesso di sequestrare un altro migliaio di identici flaconi. Il titolare della società di distribuzione di Roma è stato denunciato alla Procura di Velletri per frode in commercio.

11:50 – Lo Spallanzani conferma una lieve diminuzione dei nuovi ricoveri

I pazienti COVID 19 positivi sono in totale 217, di questi, 24 necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 102. Si conferma il trend di lieve diminuzione del numero di nuovi ricoveri presso lo Spallanzani ed i suoi spoke, in parallelo all'aumento del numero di pazienti dimessi o trasferiti in Strutture a bassa complessità assistenziale.

11:40 – Raggi: “Prosegue la sanificazione delle strade di Roma”

"Continuano le operazioni di sanificazione straordinaria delle strade di Roma: alle autobotti di Ama, già attive nelle scorse settimane, si sono unite quelle del Servizio Giardini e della Protezione Civile. Di fatto abbiamo raddoppiato il numero di mezzi in giro per la città", ha spiegato su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Tutte le autobotti, si apprende inoltre dal Campidoglio, sono partite questa mattina da Porta Metronia. Gli interventi di sanificazione saranno fatti in particolare nelle strade in cui ci sono mercati, supermercati, farmacie, ospedali, case di riposo, stazioni dei treni, della metropolitana. Le squadre copriranno oggi molte zone del Centro storico e delle periferie, passando dai Municipi V, VI, VII, e VIII.  

8:20 - Sequestrate 23mila mascherine non sicure

Sono in totale 23mila le mascherine non sicure sequestrate nelle ultime ore a Roma durante i controlli da parte delle forze dell’ordine. Di queste oltre 15mila, di produzione indiana e senza marchio CE, erano conservate nel magazzino di una parafarmacia nel quartiere Esquilino, il cui titolare è stato denunciato. Altre 3.500 mascherine chirurgiche monouso sono state trovate in una rivendita situata al Prenestino, riconducibile a un cittadino cinese, che le rivendeva completamente in nero. Infine, in una ferramenta di Ardea è stata sequestrata una settantina di flaconi di gel igienizzante, confezionati artigianalmente, recanti indicazioni errate sull'idoneità del prodotto ad eliminare batteri, funghi e virus, pertanto potenzialmente ingannevoli per i clienti.

8:15 - Tre persone guarite a Fiumicino

È completamente guarita la famiglia di Fiumicino, composta da tre persone, risultata positiva al coronavirus a fine febbraio. Ne dà notizia il sindaco Esterino Montino, il quale ha rivolto a madre, padre e figlia "il mio bentornati alla vita di tutti i giorni" e ha augurato una completa guarigione anche alle "altre persone che stanno ancora lottando contro il virus". A Fiumicino i casi scendono così da 15 a 12: "Le misure adottate, se seguite scrupolosamente, portano buoni frutti. Perciò continuiamo così perché la crisi è tutt'altro che passata", ha concluso Montino.

7:30 - La situazione a Roma: il punto della sindaca Raggi

"Ringrazio tutti i romani che stanno sopportando queste prescrizioni, hanno capito l'importanza del rispetto dell'ordine di stare a casa". Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenuta ieri sera in diretta su La7, dove ha fatto il punto della situazione riguardo alle restrizioni in vigore nella Capitale e volute dalla sua Giunta. “In questo fine settimana - ha illustrato Raggi - abbiamo intensificato i blocchi delle auto per evitare che qualcuno potesse avere l'idea della gita fuori porta, abbiamo intensificato i controlli nei parchi, che ora sono tutti chiusi, abbiamo aumentato la sanificazione delle strade, abbiamo raddoppiato le autobotti, ho chiesto i termoscanner nelle stazioni ferroviarie e ringrazio Rfi per aver accolto il mio invito. Tutta una serie di misure per proteggere noi stessi e i nostri cari”.
Poi, rispondendo a chi le ha chiesto se Roma possa essere il prossimo fronte del virus, la sindaca ha risposto: “Credo che da questo punto di vista ci dobbiamo affidare ai medici e agli scienziati. A me come sindaco spetta continuare a ripetere ai cittadini l'importanza di restare in casa e rispettare le prescrizioni”.
Infine, Raggi ha illustrato le iniziative messe in campo dl Comune per chi sta a casa, tra le quali visite online ai musei, oltre a servizi di supporto psicologico per aiutare “chi è costretto a convivenze forzate o violenze domestiche”.

Roma: I più letti