Roma, uccide la madre della compagna del padre: 19enne arrestato per omicidio

Lazio
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

È accaduto ieri mattina a Torvaianica, frazione di Pomezia. Il giovane, dopo aver colpito la donna nel sonno, l’avrebbe strangolata. Il ragazzo, che avrebbe confessato, è stato trasferito presso la casa circondariale di Velletri

Un 19enne è stato arrestato ieri mattina dai carabinieri a Torvaianica, frazione di Pomezia, in provincia di Roma, con l'accusa di omicidio volontario. Il giovane avrebbe colpito nel sonno la madre 76enne della compagna del padre e poi l'avrebbe uccisa, strangolandola, nella villetta di famiglia. Il 19enne, interrogato presso la procura della Repubblica di Velletri, avrebbe confessato. Ora si trova nella casa circondariale di Velletri, in attesa della convalida dell'arresto. Gli investigatori ipotizzano un raptus di violenza.

La vicenda

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, nella villetta abitavano, da settembre, il padre 59enne con il figlio, la compagna del genitore e la madre 76enne della donna. A richiedere l'intervento dei militari è stato l'uomo che, alzandosi la mattina per andare al lavoro, ha ritrovato il corpo senza vita dell’anziana nel proprio letto. Sotto l'arcata sopraccigliare dell'occhio destro tracce di sangue.
Il ragazzo, che in quel momento era seduto di fianco alla vittima, con la quale condivideva la stanza, presentava anche una ferita a una mano, compatibile con le lesioni inferte alla donna. Al momento non sarebbero stati accertate liti fra i due o attriti.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24