Roma, padre violento allontanato da casa: denunciato da figlia 14enne

Lazio

La giovane è stata accompagnata in una struttura di accoglienza, in attesa di essere ascoltata, in audizione protetta. Anche il fratello ha raccontato di aver subito violenze e ha ottenuto di essere collocato nella stessa struttura 

Una ragazzina di 14 anni, dopo essere stata ripetutamente picchiata dal padre, ha deciso di denunciare l’uomo. E’ successo a Roma: inizialmente la giovane si è rifugiata a casa di un’amica, dove ha raccontato alla madre di quest’ultima quanto accaduto. Poi si è rivolta alla polizia. Visibilmente scossa, ha mostrato agli agenti i segni dei colpi ricevuti e ha raccontato di mesi di violenze e di insulti, che avvenivano anche davanti alla madre, mai denunciati per paura di turbare la serenità familiare.

Il racconto del fratello

Trasportata in ospedale, la ragazzina ha ricevuto una prognosi di diversi giorni e, una volta dimessa, ha chiesto ai poliziotti del commissariato Vescovio di non essere riportata a casa. La giovane è stata quindi accompagnata in una struttura di accoglienza, in attesa di essere ascoltata, in audizione protetta. Anche il fratello ha raccontato di aver subito violenze e ha ottenuto di essere collocato nella stessa struttura.

I provvedimenti nei confronti dei genitori

Il Gip Nicolò Marino ha emesso un'ordinanza di misura cautelare nei confronti del padre che è stato allontanato con divieto di avvicinarsi ai figli. Il Tribunale dei Minori ha disposto per entrambi i genitori la sospensione della responsabilità genitoriale, nominando un tutore provvisorio.

Roma: I più letti