Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Finale di Coppa Italia Lazio-Atalanta: scontri tra ultras e polizia. Ferito un agente

3' di lettura

I tifosi, a volto coperto, hanno lanciato oggetti contro le forze dell'ordine e incendiato una volante. Sono cinque gli arrestati . La sindaca Raggi su Fb: "La misura è colma, servono provvedimenti"

Tensioni tra gli ultras della Lazio e la polizia si sono verificati all'esterno dello stadio Olimpico (FOTO), prima dell'inizio della finale di Coppa Italia con l'Atalanta. I tifosi, secondo quanto si apprende, avevano i volti travisati. I tifosi hanno lanciato oggetti contro le forze dell'ordine e hanno incendiato una macchina della polizia municipale, nei pressi dello stadio lato Ponte Milvio. La polizia ha effettuato una carica di alleggerimento.

La macchina incendiata

I due vigili che si trovavano all'interno dell'auto sono stati trasportati in ospedale per intossicazione da fumo. Uno ha riportato una ferita all'orecchio. Sono stati colti alle spalle mentre salivano in auto, e quando è iniziato il lancio di bottiglie e oggetti si sono barricati nel veicolo. Gli ultras hanno poi lanciato fumogeni, e l'auto ha preso parzialmente fuoco. A quel punto è partita una carica di alleggerimento da parte delle forze dell'ordine, che hanno risposto anche con gli idranti. 

Il piano sicurezza

La Questura di Roma ha predisposto un piano di sicurezza per la partita, sold-out con 60mila spettatori, di cui 20mila sono supporter bergamaschi. Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 15 maggio, sono state effettuate bonifiche nella zona dello stadio e controlli nel centro storico, stazioni, caselli autostradali e aeroporti per l'arrivo dei supporter ospiti. Le forze dell'ordine prestano la massima attenzione per evitare di qualsiasi tipo di contatto tra le tifoserie, storicamente rivali, anche tra gruppetti isolati. Per questo motivo l'area attorno allo stadio è stata di fatto resa pedonale, e lo stadio si potrà raggiungere solamente a piedi. Per garantire la sicurezza è inoltre vietato consumare e vendere bevande in vetro. 

Fermati due 'Irriducibili'

Nel corso dei controlli preliminari, in Via Amulio, nei pressi della sede storica degli 'Irriducibili' della Lazio, è stata fermata e controllata un'autovettura, al cui interno la polizia ha rinvenuto e sequestrato 78 torce manna, 45 rambo k33, 16 monocolpi pirotecnici, una batteria pirotecnica da 100 colpi, un paio di forbici, una lama portatile occultabile e un pezzo di legno di 45 cm. Il conducente dell'autovettura e un'altra persona, entrambe appartenenti al gruppo degli ultras laziali, sono stati fermati dalla polizia. Una di loro è risultata già destinataria di 'Daspo'.

Raggi: "La misura è colma, servono provvedimenti"

"Le città non possono essere messe a ferro e fuoco da gruppi di delinquenti organizzati che con il pretesto di una partita di calcio devastano tutto e aggrediscono gli uomini della polizia, ovvero persone che stanno lavorando per tutti noi". Così su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi in riferimento i disordini nei pressi dello Stadio. "Non è giusto che siano i cittadini e le amministrazioni a farsi carico delle spese per il mantenimento della sicurezza: non si puo' mettere sotto assedio una citta'. La misura e' colma. Servono provvedimenti forti nei confronti di questi barbari".

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"