Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Roma, sopralluogo dei vigili nell’ex fabbrica Penicillina sgomberata

Foto dello sgombero all'ex fabbrica Penicillina eseguito il 10 dicembre scorso (ANSA)
1' di lettura

Dopo lo sgombero eseguito il 10 dicembre scorso, lo stabile su via Tiburtina è stato rioccupato da qualche decina di persone, probabilmente migranti. A segnalare l’occupazione è stata la sindaca Raggi 

La polizia locale sta effettuando un sopralluogo nell’ex fabbrica Penicillina su via Tiburtina a Roma, rioccupata dopo lo sgombero eseguito il 10 dicembre scorso. Sarebbero circa 40 le persone, probabilmente migranti, secondo quanto riferiscono i movimenti per l'abitare, che sono tornate a occupare l’edificio industriale alla periferia est della Capitale, diventato simbolo di degrado ma balzato agli onori delle cronache anche per episodi di criminalità. A segnalare l’occupazione è stata la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che ha giudicato il fatto “inaccettabile”.

Il tweet della sindaca Raggi

Il primo cittadino di Roma, Virginia Raggi, che già in passato aveva messo in guardia su un possibile rientro degli occupanti, su twitter ha scritto: "Sono stati spesi soldi pubblici, impegnati uomini e risorse. E ora c'è il rischio di dover ricominciare da capo. Dopo sgomberi occorre sorveglianza".

Lo sgombero il 10 dicembre

Il giorno dello sgombero, all'interno dell'edificio erano stati trovati circa quaranta occupanti, ma la stima era che fino a poco prima ci vivessero in 600, la maggior parte migranti. Per l’occasione, insieme a decine di blindati delle forze dell'ordine, sul posto era arrivato anche il ministro degli Interni Matteo Salvini, che aveva commentato così l'attesa operazione: "Un altro giorno all'insegna dell'ordine e della legalità".

Le critiche di Fratelli d’Italia

Critiche sono giunte da Fratelli d'Italia dopo la notizia della nuova occupazione dello stabile. I capogruppo regionale e municipale, Fabrizio Ghera e Gianni Ottaviano, hanno dichiarato: "La notizia che lo stabile ex Penicillina, dopo soli 40 giorni, sia stato occupato nuovamente conferma che lo sgombero eseguito dal Governo e dalla sindaca Raggi fu una mera operazione spot e nulla più. Da 5 Stelle e Lega Nord si continua a governare a colpi di post sui social mentre l'illegalità e l'immigrazione incontrollata rimangono nei territori". 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"