Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Renzi: se non cambia la prescrizione, sfiducia a Bonafede. Ma il governo non cadrà

2' di lettura

Il leader di Italia Viva parla della tenuta dell'Esecutivo in merito alla prescrizione. Poi su Conte: se vuole cacciarmi bene, ma deve riuscirgli

"Non ce l'hanno fatta a cacciarmi dalla maggioranza ma ci hanno provato: hanno cercato di raccogliere i senatori responsabili che vorrebbero prendere il nostro posto. Ma se vogliono farlo non c'é niente di male, eh. Se il presidente del Consiglio o qualche suo collaboratore vogliono sostituirci non c'è nulla di male, ma la prossima volta farebbero meglio a riuscirci". Lo dice il leader di Italia viva Matteo Renzi nella trasmissione televisiva Porta a porta. 

"Il governo non cade"

Poi in risposta a una domanda su una eventuale sfiducia al ministro della Giustizia Bonafede, dice: "Il governo non cadrebbe", aggiunge Renzi: "Sono un ottimista, spero prevalga il buonsenso". Il leader di Italia viva poi parla anche dei 5 stelle: "Non è che diventiamo la sesta stella. Io non voglio morire grillino. Sono colpito dal modo in cui il Pd ha inseguito i grillini"."Non è solo sulla giustizia, è sull'economia, sulle infrastrutture... Abbasserei le polemiche, lo dico al capogruppo alla Camera del Pd che dice 'non tollereremo'". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL LIVEBLOG). "Quello del governo non è un problema che abbiamo posto noi, ma Conte con una dichiarazione molto dura sulla giustizia. Il mio problema la mattina non è togliere Conte. Ma questo governo deve verificare se va avanti o no". "Non butto la palla in tribuna - aggiunge Renzi - perché quand'anche cadesse il governo non si può votare fino all'autunno, quando mai nella storia si è votato. E' presumibile pensare che almeno fino al 2021 non si vota. Siccome non si può votare per un impedimento tecnico, dico che e' il momento di guardarsi negli occhi e pensare prima agli italiani e poi ai partiti", conclude.

"Reddito di cittadinanza è un fallimento"

"Il reddito di cittadinanza è un fallimento, se hai messo soldi per 2,3 milioni di persone e l'1,7% ha trovato lavoro e oggi Gaetano Scotto, mafioso, è stato interrogato e ha detto che ha il reddito di cittadinanza. Se Conte vuole fare la cura da cavallo" per l'economia "inizi ad abolire il reddito di cittadinanza e metta i soldi per il taglio delle tasse alle aziende".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"