Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Conte incontra i sindacati. Renzi: "Italia viva contro populismo di Salvini"

Renzi a Sky TG24: non è il governo che sognavo ma lo sosterrò

Matteo Renzi spiega i motivi della scissione dal Pd. Conte intanto illustra i temi al centro dell'agenda di governo: minor tassazione, investimenti verdi e un Piano per il Sud nella nuova manovra

Leggi tutto
1 nuovo post
Giuseppe Conte ha incontrato i sindacati a Palazzo Chigi per illustrare i temi al centro della sua agenda politica: meno tasse e più sicurezza sul lavoro. Intanto Renzi, dopo aver ufficializzato l'addio al Pd con la nascita del nuovo soggetto “Italia viva”, in un'intervista a Sky Tg24 assicura: "Non è il governo che sognavo ma lo sosterrò". I parlamentari che seguiranno l'ex premier dovrebbero essere più di 40 (FOTO), ma restano nei dem renziani doc come Delrio e Lotti. Zingaretti definisce questa scissione "un errore". "Nessuna sorpresa" per Di Maio. "Cosa non si fa per salvare la poltrona...", il commento di Salvini.
- di Daniele Troilo

Landini: Conte persona capace di ascoltare, avviato percorso

 
 
"Sicuramente oggi c'è un elemento di novità: quello di un governo che si confronta con le parti sociali prima di una manovra". Lo ha sottolineato il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini. "Lo stesso Conte - ha proseguito - sapeva già delle nostre richieste e oggi gliele abbiamo ripetute. Il problema è che i titoli li condividiamo ma i contenuti li dobbiamo ancora vedere. Noi siamo abituati a fare conti con governi che ci sono, non cambiamo le nostre idee sulla base di chi governa. Conte è una persona capace di ascoltare, e abbiamo riscontrato una maggiore disponibilità rispetto al passato. C'è l'avvio di un percorso che combatta le disuguaglianze, faccia ripartire gli investimenti, e dia delle risposte alle persone che per vivere hanno bisogno di lavorare. Se faremo o meno lo sciopero generale, quindi, dipende dalla manovra che si farà'". 
- di Maurizio Odor

Conte ai sindacati: remiamo insieme per il Paese. VIDEO

 
 
 
 
 
 
- di Maurizio Odor

Conte, priorità taglio cuneo fiscale e lotta evasione

 
 
"La crescente fiducia dei mercati finanziari nel nostro Paese ci offre l'opportunità di avviare sin dal prossimo anno alcune riforme essenziali per la crescita". E' prioritario attuare un sostanzioso taglio delle tasse a partire dalla riduzione del cuneo fiscale, da accompagnare con una seria lotta all'evasione. Tutti devono pagare le tasse affinché tutti ne paghino meno", aggiunge Conte. "Intendiamo anche dare impulso ad una nuova agenda di investimenti nell'innovazione e la sostenibilità ambientale, e ad un piano strutturale di interventi per il rilancio del Mezzogiorno".
 
- di Maurizio Odor

Conte: in manovra riforme crescita, priorità meno tasse

 
 
"L'orizzonte della manovra non sarà il singolo anno perché avrà ad oggetto un ampio progetto riformatore. La crescente fiducia dei mercati finanziari nel nostro Paese ci offre l'opportunità di avviare sin dal prossimo anno alcune riforme essenziali per la crescita. E' prioritario attuare un sostanzioso taglio delle tasse a partire dalla riduzione del cuneo fiscale, da accompagnare con una seria lotta all'evasione. Tutti devono pagare le tasse affinché tutti ne paghino meno". 
- di Maurizio Odor

Pd: Zingaretti incontra sindaci

 
 
Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha incontrato al Nazareno un gruppo di sindaci del partito. Fra loro anche i primi cittadini di Firenze, Dario Nardella, e di Bergamo, Giorgio Gori. Fra i temi affrontati, l'uscita di Matteo Renzi dai dem e il ruolo dei sindaci nella classe dirigente del Pd. Intercettato all'uscita dell'incontro, Gori ha spiegato che hanno partecipato una ventina di primi cittadini.
 
- di Maurizio Odor

Marattin: stasera nomi gruppo Camera di Italia viva

 
 
"Stasera comunicheremo i nomi di quanti aderiscono al gruppo" di Italia Viva. Lo ha riferito Luigi Marattin, indicato come possibile  capogruppo. La formalizzazione, ha spiegato, avverrà con la seduta dell'Aula martedì prossimo.
 
- di Maurizio Odor

Orlando su Renzi: il danno c'è, la cosa produce tensione. VIDEO

 
 
 
 
 
 
 
- di Maurizio Odor

Renzi a SkyTg24: sempre attaccato nel Pd, considerato intruso. VIDEO

 
 
 
- di Maurizio Odor

Pd: lunedì Direzione nazionale

 
 
E' convocata la direzione nazionale Pd lunedì 23 alle 13 presso la sede nazionale del partito in via Sant'Andrea delle Fratte. All'ordine del giorno: analisi situazione politica, varie ed eventuali.
 
- di Maurizio Odor

Toti a SkyTg24: io e Renzi su fronti opposti, la sua ricetta già nota
 

 
 "L'unica certezza è che io e Renzi saremo su fronti opposti". Lo dice il presidente della Regione Liguria e leader di Cambiamo! Giovanni Toti a Sky Tg24. "Per la verità la ricetta di Matteo Renzi il Paese l'ha già conosciuta. Non sono mai stato tra coloro che andavano in piazza a urlare alle truffe e Mps, però su politica industriale, sostegno al reddito delle classi medie e tenuta del sistema finanziario, quelli di Renzi hanno passato momenti molto difficili senza dare le risposte che gli italiani si aspettavano, non all'altezza della retorica di Matteo Renzi, che è persona capace a parlare, al Governo i risultati sono stati un po' meno".
 
- di Maurizio Odor

La scelta di Renzi, l'intervista di SkyTg24. VIDEO

 
 
 
 
- di Maurizio Odor

 Italia viva: Conzatti, lascio FI, accetto invito Renzi

 
 
 "Ho deciso di accettare l'invito che mi ha rivolto Matteo Renzi di partecipare sin dal principio, senza attese e tatticismi, alla fondazione di Italia Viva". Lo dichiara la senatrice di Forza Italia Donatella Conzatti ex Scelta civica. 
- di Maurizio Odor

Renzi a SkyTg24: non mi siederò a tavolo di governo. VIDEO

 
 
 
- di Maurizio Odor

Renzi a SkyTg24: in bocca al lupo a Zingaretti, esco senza odio né rancore

 
 
“Non dirò mezza parola contro Nicola Zingaretti, che è un amico. Gli faccio un grande in bocca al lupo. Non esco con rancore, odio o antipatia, esco dopo sette anni in cui ho dato il cuore per il Partito Democratico. Sono stato considerato un intruso, un estraneo, mi è stato detto che non ero di sinistra neppure quando facevo le leggi più di sinistra degli ultimi anni. Adesso basta. Rientreranno Bersani e D’Alema e andremo via noi”. Lo ha detto a SkyTg24 Matteo Renzi parlando del suo abbandono del Partito Democratico.
- di Maurizio Odor

Pd: i 12 senatori che seguono Renzi in Italia viva

 
 
Matteo Renzi porta in Italia viva 12 senatori. Lasciano infatti il Pd oltre all'attuale ministro per le politiche agricole Teresa Bellanova i  senatori: Francesco Bonifazi, Eugenio Comincini, Leonardo Grimani, Giuseppe Cucca, Davide Faraone, Nadia Ginetti, Ernesto Magorno, Laura Garavini, Valeria Sudano, Mauro Maria Marino e Daniela Sbrollini.
- di Maurizio Odor

Renzi a SkyTg24: Italia viva contro populismo di Salvini

 
 
“Italia Viva non si caratterizza per la differenza col PD, ma per la differenza contro un modello culturale, quello di Salvini e del populismo, che noi respingiamo con forza. Poi lo fa con un metodo diverso, tutti stanno ragionando su quanti parlamentari ci seguono, la domanda è: quanti cittadini ci precedono e ci anticipano. C’è un sacco di gente che chiede una politica diversa”. Lo ha detto a SkyTg24 Matteo Renzi, parlando di Italia Viva, la nuova formazione da lui lanciata dopo l’addio al PD.
 
 
 
- di Maurizio Odor

Bersani: scelta Renzi complica, ma governo non è a rischio

 
 
L'uscita di Matteo Renzi dal Pd e la nascita di Italia Viva "complica un pò la vita del governo, ma non credo che porti a fatti traumatici nel futuro prevedibile". Lo ha detto Pierluigi Bersani. "Per il governo sarà un po' di lavoro in più- ha aggiunto - ma non mi sembra un rischio". "Credo che l'idea di Renzi - ha spiegato -  sia quella di un partito personale, anche se lui lo chiama carismatico, di rivolgersi a un fantomatico centro e di tagliar corto visibilmente con tutto quello che ha a che fare con le radici delle sinistre italiane, ritenendole un vecchiume. Io credo invece che sia vecchia questa strategia, questo centro mi sembra l'araba fenice, che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa".  
 
 
 
- di Maurizio Odor

Renzi a SkyTg24:, non sarò ai tavoli, lo farà segretario Italia viva

 
 
D'ora in poi in quattro a sedervi attorno al tavolo? "Non sarò io a partecipare ai tavoli, ci sarà il segretario o il leader, lo decideranno nei prossimi giorni. Ma se la mia presenza è considerata ingombrante, si sappia che non ho fatto questa operazione per sedermi attorno a un tavolo". Lo afferma il senatore Matteo Renzi ha risposto a una domanda sul ruolo che avrà per conto di Italia viva, il partito che ha lanciato uscendo dal Pd.
 
- di Maurizio Odor