Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Elezioni Europee, risultati: Lega al 34%, Pd al 22%, M5s al 17%

Elezioni europee, i risultati definitivi

Popolari e socialdemocratici perdono il controllo dell'Eurocamera: per formare la nuova maggioranza servirà il contributo dei liberali di Alde. Salvini: “Cambia l’Europa, non il Governo. Risponderemo a lettera Ue”. Zingaretti: “Spallata sovranista fallita”

Data ultima modifica 27 maggio 2019 ore 22:20

Leggi tutto
1 nuovo post

VIDEO Europee, Steve Bannon: hanno vinto i populisti

 


 
- di Redazione Sky TG24

Conti pubblici, mercoledì lettera Ue. 5 giugno rapporto debito

 

La Commissione Juncker invierà mercoledì una lettera al governo italiano per constatare formalmente il mancato rispetto della regola del debito e chiedere spiegazioni per tenere conto dei fattori rilevanti, mentre il 5 giugno il collegio dei commissari dovrebbe adottare il rapporto ex articolo 126(3) del Trattato per constatare la violazione come primo passo della procedura per deficit eccessivo. Lo apprende l'AGI a Bruxelles. Il rapporto in cui si constata la violazione della regola del debito per l'anno 2018 dovrebbe poi essere discusso da un comitato tecnico (l'Economic and Financial Committee o EFC) in cui sono rappresentati i governi dei 28 e che prepara le riunioni dell'Ecofin.
- di Redazione Sky TG24

Elezioni europee, dalle urne buon risultato per Pd e Fdi

 


 
- di Redazione Sky TG24

M5S, Appendino sostiene Di Maio: prosegua lavoro

 

"A Luigi Di Maio, che esorto a proseguire con le importanti iniziative di governo avviate, va il mio totale sostegno. Ricopre un ruolo difficile per il quale dobbiamo garantirgli tutto il nostro supporto". Così la sindaca di Torino Chiara Appendino, nella nota in cui commenta l'esito del voto in Europa e in Piemonte.
- di Redazione Sky TG24

Appendino: exploit Lega non inaspettato, va compreso

 

 
"Le urne, in Europa e in Piemonte, hanno restituito un esito molto chiaro: un exploit della Lega che, per quanto mi riguarda, a Torino non giunge del tutto inaspettato. Un risultato che deve essere compreso e rispettato, perché è ancora più marcato nelle zone più difficili della città". Così, in una nota, la sindaca di Torino, Chiara Appendino. "Il nostro compito - dice - è quello di non smettere mai di ascoltare queste persone e di occuparci, con maggior forza dei tanti problemi che riguardano tutti i torinesi".
- di Redazione Sky TG24

Europee, il bilancio con la nostra realtà aumentata

 


 
- di Redazione Sky TG24

Europee, Chiamparino: per Pd risultato incoraggiante

 

"Il risultato del Pd alle europee" è incoraggiante ma non sufficiente" quindi "bisognerà da lì andare avanti e aggregare altre forze. I passi fatti sono quelli giusti". Ad affermarlo il presidente uscente del Piemonte Sergio Chiamparino che ribadisce di ritenere "impensabile" al momento qualsiasi accordo politico con il M5s. In caso di elezioni anticipate, secondo Chiamparino, è necessario "aggregare uno schieramento per contrastare il centrodestra al momento molto forte.
- di Redazione Sky TG24

Europee, i due Mussolini non entrano nell'Europarlamento

 

A guardare i dati, appare pressoché scontato: il cognome Mussolini non approderà al Parlamento europeo. I candidati, discendenti del Duce, che correvano per l'Europarlamento erano due: Caio Giulio Cesare Mussolini, in lizza per Fratelli d'Italia, e Alessandra Mussolini, candidata di Forza Italia. Entrambi nella circoscrizione Italia Meridionale, hanno totalizzato un numero di voti che, sulla carta e quando non ci sono ancora risultati ufficiali sugli eletti, non sembra consentire l'accesso all'Europarlamento. Il primo ha preso 21.561, e tenuto conto che a Fratelli d'Italia dovrebbero andare 5 seggi, il pronipote di Benito Mussolini è fuori gioco.    Alessandra Mussolini, politica navigata, ha ottenuto 17.040  ma anche in questo caso, considerando che a Forza Italia dovrebbero toccare sei seggi, anche per lei le porte di Parlamento Ue dovrebbero restare chiuse.
- di Redazione Sky TG24

Europee, Raggi: daremo di più puntando su periferie

 

"Ai romani daremo di più. Dobbiamo fare i conti con il Pd che in centro è fortissimo anche grazie alla spinta di Zingaretti che è segretario del partito. Ma è soprattutto il dato delle periferie che va analizzato bene per l'avanzata della Lega". E' questa, a quanto trapela, una prima analisi del voto a Roma fatta dalla sindaca Virginia Raggi conversando con alcuni consiglieri comunali M5S. "Finito il tempo della semina - secondo Raggi -, dobbiamo raccogliere puntando sulle periferie. E rimanere legati alla realtà".
- di Redazione Sky TG24

Orban chiama Berlusconi per congratularsi

 

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha chiamato nel pomeriggio Silvio Berlusconi per congratularsi per la sua elezione al Parlamento europeo. I due leader - viene riferito - hanno convenuto di incontrarsi domani a Bruxelles.
 
- di Redazione Sky TG24

Europee, al Mise da Di Maio anche Bonafede e Bugani

 

 
Ci sono anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e il vicecapo della segreteria del vicepremier Luigi Di Maio e socio di Rousseau, Massimo Bugani al Mise dove è' in corso un vertice di esponenti pentastellati e dello staff della comunicazione con il capo politico M5s. "C'è bisogno di una riorganizzazione del M5s? Si questo penso di si" afferma arrivando  Bugani che concorda con gli chiede se si tratti di "una riunione importante ".
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Emiliano: speranze di M5S si infrangono sul muro leghista

 


 
- di Redazione Sky TG24

Berlusconi: ora rinnovamento FI, centrali in centrodestra

 

"A livello locale come a livello nazionale appare evidente che l'unico progetto credibile e vincente è quello del centrodestra unito, all'interno del quale Forza Italia rappresenta la componente centrale e indispensabile". Lo dichiara in una nota Silvio Berlusconi, sottolineando che la coalizione di centrodestra ha "sicura maggioranza". "Per quanto riguarda FI, ho già convocato un Ufficio di presidenza per analizzare il risultato elettorale e per avviare un percorso di rinnovamento condiviso", aggiunge.
- di Redazione Sky TG24

FI, Berlusconi: avvieremo percorso rinnovamento. E ringrazia staff

 

"Ringrazio per la grande manifestazione di stima e di affetto, che mi consentirà di essere con oltre mezzo milione di preferenze al Parlamento Europeo, cinque anni dopo l'assurda e ingiusta estromissione dal Senato. È stata una campagna breve, ma che ha dato buoni frutti grazie anche al contributo dei miei preziosi collaboratori e del mio staff". Così una nota di Silvio Berlusconi. "Terrò fede all'impegno preso con gli elettori e mi dedicherò a lavorare per costruire un'Europa più giusta, diversa, che sappia recuperare il rapporto con i cittadini, un rapporto che, come dimostrano i risultati dei partiti euroscettici, è in forte crisi", aggiunge l'ex premier.
- di Redazione Sky TG24

FI, Toti: oggi tutti convertiti su via di Damasco

 

"Oggi vedo una fila di conversioni sulla via di Damasco: chi fino a ieri si sperticava in lodi per il nostro partito e tacciavano Toti e gli amici di Toti di essere disfattisti, ebbene oggi sono tutti convertiti sulla via di Damasco e dicono che così non si può andare avanti. Ben venga il ravvedimento operoso ma, per ravvedersi, occorre anche tener presenti gli errori commessi". Lo dice il governatore ligure Giovanni Toti, continuando l'analisi della brutta performance di Forza Italia alle Europee. "Credo che molte persone - ha aggiunto Toti - prima di dare ricette per rilanciare un partito che hanno contribuito ad affossare, dovrebbero fare una seria analisi di coscienza sul loro coraggio, sulla loro capacità di leggere la politica".
- di Redazione Sky TG24

Pd Lazio: qui oltre dato nazionale, in pole in Comuni

 

 
"Voglio innanzitutto ringraziare tutti i cittadini che hanno dato fiducia al Pd, le candidate e i candidati che hanno scelto di essere protagonisti di un nuovo cammino e che si sono impegnati con coraggio per rappresentare in Europa le nostre comunità, insieme a chi ha messo in gioco energie, storia, idee e valori al servizio del proprio Comune e della propria città". Lo scrive in un comunicato il segretario del Pd Lazio, senatore Bruno Astorre. "Una grande e bella comunità che è stata premiata nel Lazio dove il Pd col 23,8% è andato oltre il risultato nazionale - aggiunge - mentre a Roma è primo partito della Capitale col 30 per cento. In tanti Comuni con il centrosinistra aperto abbiamo vinto le elezioni mentre in importanti città andiamo al ballottaggio, e tra queste siamo sicuramente in pole position a Ciampino, Monterotondo e Palestrina. Le amministrative - sottolinea il segretario del Pd Lazio - confermano che l'alternativa alle forze populiste siamo noi e da qui ripartiamo per offrire un progetto di rinnovamento ai cittadini. Ora - conclude Astorre - tutti in campo per vincere anche nei ballottaggi".
- di Redazione Sky TG24

Ue, Salvini: noi determinati e determinanti, stop austerità

 


 
- di Redazione Sky TG24