Migranti, Delrio a Sky TG24: governo fa confusione, bloccare partenze

3' di lettura

Il capogruppo Pd alla Camera attacca l’esecutivo sul tema dei porti: “Mai stati chiusi, gli atti ufficiali dicono che non è vero. Fanno la guerra a dei poveracci in mare e a dei volontari delle Ong”. Sul decreto dignità: “Hanno preso il problema dalla parte sbagliata”

Sul tema dell’immigrazione il governo sta “creando confusione per non affrontare il problema vero. Il problema è serio e va affrontato in maniera seria, non isolandosi dall’Europa come hanno fatto.  Il risultato di questa confusione è che in questi giorni sono morte centinaia di persone in mare”. A dirlo è il capogruppo del Pd alla Camera, Graziano Delrio, che ospite a Sky TG24 Pomeriggio ha attaccato: “I porti si possono chiudere solo per gravi motivi di ordine pubblico, questo dice la legge, quindi in realtà questo governo non sta dicendo la verità agli italiani. I porti non sono mai stati chiusi, non c’è un provvedimento agli atti che dica che i porti sono stati chiusi. Quindi Salvini ha vinto le elezioni a Pisa o a Siena dicendo che aveva chiuso i porti ma gli atti ufficiali dicono che questo non è vero”. (LO SPECIALE MIGRANTI)

Bisogna bloccare le partenze

Delrio ha toccato anche il tema delle Ong: “Attivare la nave più vicina all’emergenza è un obbligo non solo umanitario, di cui io mi vanto, ma delle regole del mare. Allontanando le Ong sono costretti ad attivare i mercantili, con più manovre, più pericolo e maggiore danno economico”. E ha aggiunto: “La guardia costiera libica pare non sia in grado di far fronte a questi continui tentativi di arrivare in Italia. Le partenze continuano ed è lì che bisogna agire, noi avevamo bloccato le partenze”.

Non c’è un’emergenza immigrazione

Sempre sulle Ong, secondo il capogruppo il governo sta facendo pressioni “dal punto di vista di propaganda, dicendo che non daranno loro il carburante, che non le faranno attraccare, ma non c’è nessun atto formale e per un governo questo è un fatto molto serio. Un governo deve parlare rispettando le leggi e con atti formali, non può esserci un governo in permanente campagna elettorale”. Inoltre, rincara Delrio, “non c’è un’emergenza immigrazione perché gli sbarchi sono calati dell’85%, non c’è nessuna evidenza che le Ong siano dei collaboratori degli scafisti. Chi ha letto le sentenze dei tribunali che hanno indagato su questo, sa che ci sono tutte le documentazioni. Perché si dice questa bugia che i nemici sono le Ong, quando i nemici sono gli scafisti? Quando il nemico è il fatto che non stai governando l’immigrazione in Libia e in Europa con la distribuzione dei migranti? Stanno facendo la guerra a dei poveracci in mare, a dei volontari delle Ong, quando invece i nostri nemici sono altri, e lo fanno senza peraltro produrre nessun atto, semplicemente facendo propaganda”.

Il decreto dignità

Delrio ha parlato anche del decreto dignità (COS'È): “Noi siamo pronti a discutere, però hanno preso il problema dalla parte sbagliata. Bisogna ridurre le tasse alle aziende che assumono a tempo indeterminato, come avevamo incominciato a fare. Questa è la prima misura per combattere il precariato”.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"