Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Manovra, governo chiede arresto per chi entra in cantieri Tap

Foto d'archivio LaPresse
3' di lettura

Continuano i lavori alla Commissione bilancio della Camera. Chi impedisce l'accesso o supera i confini del cantiere del gasdotto può rischiare anche l'arresto. Intanto, approvati stop dei maxiconguagli in bolletta e bonus unico per lavori nei condomini

Continuano i lavori per l’esame della Manovra alla Commissione bilancio della Camera, anche nella domenica prenatalizia. La discussione si estenderà probabilmente anche in notturna per far sì che il 19 dicembre il provvedimento arrivi in aula, come stabilito. Intanto, tra gli emendamenti depositati dall’esecutivo, e di cui la Commissione deve vagliare l’ammissibilità, anche uno che prevede l’arresto per chi invade i cantieri Tap

Arresto da 3 mesi a un anno

L’emendamento sui cantieri Tap stabilisce che chi impedisce l'accesso o travalica i confini del cantiere del gasdotto, considerato opera di interesse strategico nazionale, può rischiare anche l'arresto da tre mesi a un anno, come previsto dal codice penale. La stretta contro le proteste per la realizzazione del gasdotto Trans-Adriatico, però, ha già sollevato le polemiche: la norma rappresenterebbe un nuovo fronte di scontro tra l'esecutivo e il governatore della Puglia, Michele Emiliano, già in contrasto con Carlo Calenda sul piano Ilva e con Claudio De Vincenti, da sempre sponsor del gasdotto.

Stop ai maxiconguagli in bolletta

Intanto, la Camera è arrivata allo stop dei maxiconguagli in bolletta, alla proroga di un anno delle graduatorie del concorso della Buona Scuola, al bonus unico per la ristrutturazione dei condomini e a una stretta anti illegalità nei giochi. A grande maggioranza è stata approvata la proposta di Simone Baldelli (FI) che vieta i maxiconguagli in bolletta: la norma mette un freno alle bollette per le utenze di luce, gas e acqua, dovute a conguagli di molti mesi, anche riferiti a periodi molto indietro nel tempo.

 

Arriva il bonus unico per lavori nei condomini

Per gli interventi sui condomini delle zone sismiche 1, invece, arriva il bonus unico, somma di ecobonus e sismabonus. L'emendamento a firma Misiani (Pd) stabilisce che il bonus sia dell'80% nel caso in cui gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio sismico inferiore e dell'85% per il passaggio a due classi inferiori. Cambia inoltre l'ecobonus sulle caldaie: l'incentivo previsto dal ddl indistintamente al 50% per tutti i tipi di impianti, sarà del 50% per le caldaie a condensazione di classe energetica A e non sarà invece corrisposto a quelle sotto alla prima classe. Allo stesso tempo se con la caldaia a massima efficienza saranno montati anche sistemi di termoregolazione (le valvole dei termosifoni) evolute, il bonus arriverà al 65%.

Le decisioni sulla scuola e la stretta anti-illegalità sul gioco

Sul fronte scuola, le graduatorie del concorso indetto con la legge sulla Buona Scuola per l'assunzione di docenti sono stati prorogate di un anno, mentre sui giochi arriva un giro di vite anti-illegalità. Tutti i distributori e gli esercenti dovranno essere iscritti in un apposito Registro informatico a cui avranno accesso Mef, Agenzia delle dogane e dei monopoli ma anche Guardia di Finanza, Direzione antimafia e Uif. Le slot machine in dismissione dovranno inoltre essere obbligatoriamente distrutte per evitare che siano riutilizzate illegalmente.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"