Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

M5S, Grillo a Rimini: "Sarò papà di tutti". Niente palco per Fico

2' di lettura

L’assenza nella scaletta di Italia 5 Stelle del presidente della Vigilanza Rai confermerebbe il gelo tra i vertici del Movimento, con l’ala ortodossa che non vede di buon occhio la sovrapposizione tra premier e leader del partito

Quarta edizione, nuova fase. Il M5S a Rimini da' il via alla kermesse Italia 5 Stelle 2017 con una duplice svolta: il passo indietro, almeno formale, di Beppe Grillo e la fragorosa rottura con l'ala ortodossa. Roberto Fico, al contrario di quanto previsto, non compare nella scaletta degli interventi dal palco principale mentre Grillo conferma: "Si apre una nuova fase piena di giovani, io sarò il papà di tutti". 

L’incertezza dei giorni scorsi

Tra i temi affrontati ci sarà quello "Telecomunicazioni e informazione" che, in teoria, avrebbe dovuto coinvolgere Fico, presidente della Vigilanza Rai. Ma a parlare saranno Mirella Liuzzi e Gianluca Castaldi, una scelta che conferma il gelo tra i vertici M5S e Fico. Il nome del pentastellato inizialmente non era previsto, era apparso pochi giorni fa per poi scomparire di nuovo.

Le tensioni sulla figura del leader-premier

L’assenza dalla scaletta del presidente della Vigilanza Rai sembrerebbe essere un segnale di quei malumori appartenenti all’ala ortodossa del Movimento, che ha deciso di non correre alle primarie contro Luigi Di Maio e che ha espresso più di una perplessità sulla sovrapposizione della figura del candidato premier a quella di leader della forza politica. Fico, leader di quest’anima del Movimento, dopo aver annunciato che non avrebbe sfidato il vicepresidente della Camera di fatto si è chiuso in un pesante silenzio. Propio la kermesse di Rimini dovrebbe incoronare Di Maio candidato premier e capo del Movimento.

Grillo: "Sarò papà di tutti"

"Io sono anziano, si apre una fase di trentenni e quarantenni, è meraviglioso", è la parziale uscita di scena di Grillo che assicura, comunque, una sua presenza in Sicilia. "Altre due o tre denunce e vinciamo", scherza il garante del M5S. "Il mio ruolo? Sarà affettuoso...io ci sono, sono un papà fondatore ma ci sono". Ha affermato ai cronisti, a margine di Italia 5 Stelle, Beppe Grillo soffermandosi sul suo ruolo all'interno del M5S. "Il capo politico? Non fatevi fuorviare da una questione semantica, il capo politico è una questione che impone la legge", prosegue ancora il Garante M5S che, a chi lo paragona a Berlusconi, replica scherzando: "Spero di non fare quella fine...".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"