Priora Cascia, parità diritti per le donne non più rinviabile

Umbria
08d025a1790c332d227cc97e0a1634a6

"La pandemia rischia di rendere vani i sacrifici e le lotte"

(ANSA) - PERUGIA, 06 MAR - "La crisi della pandemia rischia di rendere vani i sacrifici e le lotte per la parità di genere delle donne, che ancora una volta risultano vittime. Penso alle centinaia di migliaia di donne che nel 2020 in Italia hanno perso il lavoro". A dirlo è la madre priora del monastero Santa Rita di Cascia, suor Maria Rosa Bernardinis, in occasione della festa dell'8 marzo.
    "Insieme alle mie consorelle - ha aggiunto la superiora - prego ogni giorno il Signore per il nostro universo tutto al femminile, il quale attende ancora una vera rivoluzione sociale, economica e culturale necessaria a raggiungere la parità dei diritti. Una parità non più rinviabile". "È per questo - ha detto ancora suor Bernardinis - che faccio appello ai governanti e legislatori affinché permettano alla donna una reale crescita all'intero della nostra società. Senza le donne non ci sarà alcun salto in avanti per il nostro Paese, perché mancherebbe l'apporto del genio femminile".
    "Santa Rita - ha detto ancora la religiosa - sostenga la nostra preghiera affinché i governi si adoperino sempre per il bene delle donne. Ne trarrà beneficio anche l'universo maschile". "Non dimentichiamo - ha concluso madre Bernardinis - che Dio ha creato l'uomo e la donna a Sua immagine e somiglianza. E li ha creati perché aiutandosi a vicenda contribuissero insieme all'opera della creazione". (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24