Umbria e Marche insieme in progetto Sais

Umbria
39327f7ff2bb70902b036b75dc5721c9

Per accessibilità e indipendenza delle persone sorde

(ANSA) - PERUGIA, 07 DIC - Si chiama "Sais - Sensibilizzazione, accessibilità e indipendenza delle persone sorde", il progetto presentato in forma consortile dalle Regioni Umbria e Marche e ammesso a finanziamento per 349 mila 500 euro con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 dicembre: lo rende noto l'assessore alla salute e al Welfare della Regione Umbria, Luca Coletto, precisando che l'iniziativa verrà realizzata a partire da marzo, in partenariato con Ens Umbria, l'associazione maggiormente rappresentativa delle persone sorde e con ipoacusia, e quella delle Marche.
    "Grazie al progetto, che conta sulla proficua collaborazione interregionale avviato con le due associazioni - ha spiegato Coletto - abbiamo ora a disposizione maggiori risorse per promuovere e garantire il rispetto dei principi sanciti dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, nella fattispecie dei diritti delle persone sorde e con ipoacusia. La sordità non si vede ed è riconoscibile solo al momento di comunicare, ma intorno ad essa si innalzano temibili nemici silenziosi, le barriere della comunicazione, che rendono estremamente difficile, se non impossibile, l'accesso ai servizi anche basilari. La popolazione sorda dell'Umbria e delle Marche in totale si attesta attorno alle 1.600 unità e non bisogna trascurare il fatto che la sordità rallenta il processo del linguaggio parlato e rende difficoltose le relazioni sociali, l'apprendimento a scuola dei ragazzi e, di conseguenza, compromette lo sviluppo culturale. La mancanza di un adeguato ausilio specializzato quindi, può condurre all'emarginazione ed all'analfabetismo". (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24