Lega, mancano linee guida scuola

Umbria
7e69fe5d69c2a797b84c2ce3a74fcebc

"Regioni devono ipotizzare soluzioni responsabilità Governo"

(ANSA) - PERUGIA, 25 AGO - "Con il mese di settembre ormai alle porte, il ministro Azzolina non ha ancora indicato nel loro insieme le linee da seguire per l'apertura in sicurezza degli istituti scolastici con la conseguenza che le Regioni, Umbria compresa, si ritrovano nella condizione di dover ipotizzare soluzioni che dovrebbero essere responsabilità del governo":così in una nota i parlamentari della Lega, Valeria Alessandrini, Virginio Caparvi, Riccardo Augusto Marchetti, Barbara Saltamartini, Luca Briziarelli, Simone Pillon e Stefano Lucidi.
    "Sono ancora molte le incognite che gravano sulla ripartenze delle lezioni per la data prefissata del 14 settembre - spiegano - come ad esempio l'utilizzo della mascherina, il distanziamento tra i banchi, gli orari di ingresso e di uscita degli alunni, l'adeguamento degli spazi per le lezioni e così via".
    A queste - sottolinea la Lega in una nota - "si aggiungono le perplessità che riguardano il dover far svolgere nelle scuole le votazioni per il referendum (oltre alle elezioni previste in sette regioni e in più di mille comuni in tutta Italia) in programma il 20 e 21 settembre". (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24