Opere MaMo ai musei Lungarotti

Umbria
@ANSA
8ef86eaad6f905b4e26eb34e2dd7cfd3

Esposizione tra "contaminazioni ed effetto contrasto"

L'arte contemporanea e "irriverente" firmata dall'eclettico MaMo, pseudonimo dell'imprenditore-artista perugino Massimiliano Donnari, si intreccia con la storia narrata dalle oltre 4 mila opere installate permanentemente al Museo del Vino di Torgiano (Muvit) e a quello dell'Olivo e dell'olio (Moo) della Fondazione Lungarotti. È stata infatti inaugurata la mostra "Muvit mamo moo - Un filo rosso tra arte e vino", in programma dal 23 novembre, al 12 gennaio 2020.
    Sono 16 le opere di MaMo selezionate per i due musei (8 al Muvit e altrettante al Moo) e che danno vita a un'esposizione definita "unica nel suo genere" dagli organizzatori, tra "contaminazioni artistiche e un effetto a contrasto che unisce passato e presente, mettendo in luce il percorso di ricerca e investigazione comune sia all'artista perugino quanto ai musei della Fondazione Lungarotti".
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.