Spray a scuola, studenti ammettono

Umbria
@ANSA
acf6075ea7723f664901df4ec95c3c0e

Dirigente liceo Perugia sottolinea "cultura legalità"

Si sono "presentati spontaneamente in presidenza" ammettendo le loro responsabilità gli studenti che lunedì mattina hanno spruzzato in aria dello spray al peperoncino nei corridoi del liceo di scienze umane, economico-sociali e linguistico Pieralli di Perugia. A renderlo noto è stata la stessa scuola.
    "È grazie alla cultura della legalità e al clima di collaborazione e fiducia nell'istituto - ha sottolineato la dirigente Simona Zoncheddu - che è stato possibile in meno di 24 ore conoscere il nome dei responsabili dei gravi accadimenti di lunedì mattina". Episodio sul quale hanno avviato accertamenti anche i carabinieri.
    Dopo che era stato spruzzato lo spray, nove studenti sono stati medicati in ospedale e una, trattenuta in osservazione, è stata dimessa oggi.
    La confessione - spiegano dal Pieralli - è avvenuta dopo che la dirigente scolastica e il suo staff hanno incontrato il comitato studentesco.
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.